Roma, 18 novembre 2021 - Superano quota 10mila i contagi Covid in Italia con ben 4 Regioni che segnano oltre 1000 nuovi casi di Coronavirus. Nel bollettino (qui quello con i dati di oggi 19 novembre) di ministero della Salute e Protezione Civile i decessi rimangono sostanzialmente stabili, sempre attorno ai settanta, mentre cresce ancora la pressione ospedaliera, sia nelle terapie intensive (dove sono da segnalare i 55 ingressi del giorno), sia per quanto riguarda i ricoveri nei reparti ordinari.

Colori regioni e Green pass, Gelmini: "Non penalizzare i vaccinati"

Contagi su, rianimazioni al limite. Da lunedì terza dose agli over 40

In Germania niente pass ai no vax. Le Regioni: Draghi faccia lo stesso

Covid, il bollettino del 18 novembre: contagi ancora sopra i diecimila

Zona gialla e regioni a rischio: l'aggiornamento del 18 novembre

Covid, monitoraggi Iss: sala ancora l'incidenza (98), Rt stabile (1.21)

Sommario

Intanto diamo uno sguardo ai dati diffusi in mattinata dalla Fondazione Gimbe. Il monitoraggio, come illustrato da Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione, segnala "per la quarta settimana consecutiva un incremento dei nuovi casi settimanali (+32,3%) a livello nazionale". In crescita anche tutti gli altri indicatori: decessi, pressione ospedaliera, casi attualmente positivi e persone in isolamento domiciliare. In particolare preoccupano il Friuli Venezia Giulia e la Provincia Autonoma di Bolzano che "sono molto vicini alla zona gialla".

Zona gialla: cosa si può fare. Differenze dalla bianca

Sul fronte vaccini "il governo - secondo quanto riferito all'Ansa dal presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli - sta lavorando a un decreto legge per introdurre l'obbligo della terza dose di richiamo contro il Covid per gli operatori sanitari, che dovrebbe partire dall'1 dicembre". Il presidente Fnomceo ha chiesto anche che, con l'obbligatorietà della terza dose, sia resa più efficace, demandando la funzione sospensiva all'Ordine dei Medici, la norma in merito alla sospensione dei sanitari che non si vaccinano. Proprio oggi sono stati diffusi dalla Fnomceo i dati sui sanitari non vaccinati: "Uno su quattro, tra i medici e gli odontoiatri sospesi ai sensi del DL 44, si è vaccinato, ed è tornato a esercitare la professione". Le sospensioni sono state 2365, delle quali 598 revocate per avvenuta vaccinazione.

Terza dose partita tardi: 6 milioni oltre la soglia di sicurezza

Dati preoccupanti arrivano dalla Germania dove nelle ultime 24 ore sono stati individuati 65.371 nuovi casil'incidenza settimanale ha raggiunto il record di 336,9 su 100.000 abitanti e gli ospedali sono sotto pressione, tant'è che un paziente grave è stato trasferito dalla Baviera, dove i posti in rianimazione sarebbero finiti, in Alto Adige. Situazione drammatica anche in Alta Austria dove da lunedì scatterà un lockdown generale per tutta la popolazione vaccinata e non.

Il bollettino Covid di oggi 18 novembre

Ancora in crescita la curva epidemica del Covid in Italia. I nuovi casi sono 10.638, attestandosi per il secondo giorno consecutivo sopra quota diecimila (ieri erano 10.172). Con 625.774 tamponi, circa 88mila in più di ieri, il tasso di positività scende dall'1,9% all'1,7%. I decessi sono 69 (ieri 72), per un totale di 133.034 vittime dall'inizio dell'epidemia. Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 17 in più di ieri con 55 ingressi del giorno (il totale sale a 503), mentre i ricoveri ordinari sono 28 in più (ieri +162), 4.088 in totale. Come ieri le regioni con più casi sono la Lombardia (+1.705) e il Veneto (+1.603) seguite da Lazio (+1.089), Campania (+1.037) ed Emilia Romagna (+929). I contagi totali in Italia dall'inizio della pandemia sono 4.893.887. I guariti sono 5.148 ed è ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 5.428 in più di ieri, che salgono a 132.513. Di questi, sono in isolamento domiciliare 127.922 pazienti.

Regioni / Lombardia

Con 135.080 tamponi effettuati è di 1.705 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo all'1,2% (ieri 1,7%). Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (+3, 56) e nei reparti (+28, 584). Sono 8 i decessi, che portano il totale a 34.269 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 615 i positivi segnalati a Milano (di cui 248 a Milano città), 79 a Bergamo, 216 a Brescia, 93 a Como, 68 a Cremona, 14 a Lecco, 32 a Lodi, 67 a Mantova, 118 a Monza, 73 a Pavia, 42 a Sondrio e 226 a Varese.

Veneto

Nuovo picco di contagi quotidiani in Veneto, dove sono stati registrati 1.603 nuovi positivi al Covid. Il bollettino regionale segnala anche 4 vittime. L'incidenza dei casi su 117.123 tamponi effettuati ieri (20.538 molecolari e 96.585 rapidi) è dell'1,36%, in leggero calo rispetto alle 24 ore precedenti. Aumentano di 980 unità i pazienti attualmente positivi, che sono 18.628. Stabile la situazione clinica, con 351 (+2) ricoveri in area non critica e 62, invariati, nelle terapie intensive.

Lazio

"Oggi nel Lazio, su 15.843 tamponi molecolari e 29.465 antigenici per un totale di 45.308 tamponi, si registrano 1.089 nuovi casi positivi e 6 decessi. Sono 606 i ricoverati (+9), 81 le terapie intensive (+4) e 474 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,4%". Lo ha reso noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, specificando che i casi a Roma città sono a quota 513.

Campania

La Campania torna a far registrare oltre mille contagi in un giorno. Sono 1.037 i nuovi casi di positività individuati nelle ultime 24 a fronte di ben 32.539 tamponi effettuati. I deceduti nelle ultime 48 ore sono 5. I ricoverati in degenza sono 296, mentre sono 24 i posti letto di terapia intensiva occupati.

Emilia-Romagna

Schizzano i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna: oggi sono 929 su oltre 35mila tamponi. Non si superavano i 900 contagi giornalieri dal 2 maggio 2021. I ricoveri sono stabili, ma si registrano altre 9 vittime. La situazione dei contagi nelle province vede in testa l'area metropolitana di Bologna con 180 casi (35 nell'Imolese), poi Forlì-Cesena con 171 casi, Rimini con 133. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 45 (+4 rispetto a ieri), 456 quelli negli altri reparti Covid (-3).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 28.896 test e tamponi sono state riscontrate 615 positività al Covid, pari al 2,12%. Nel dettaglio su 7.150 tamponi molecolari sono stati rilevati 562 nuovi contagi (7,86%), su 21.746 test rapidi antigenici 53 casi (0,24%). Oggi si registrano 6 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 23 (-2), mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 189 (+11).

Piemonte

Sono 566, in Piemonte, i nuovi casi rilevati di persone positive al Covid, lo 0,9% dei 60.650 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 308 (54,4%). Nel bollettino di oggi è inserito anche un decesso, non relativo alle ultime 24 ore. I ricoveri in terapia intensiva salgono a 30 (+6), mentre restano invariati i pazienti Covid ricoverati nei reparti ordinari (296). Le persone in isolamento domiciliare sono 6.524, gli attualmente positivi 6.850 e i nuovi guariti 298.

Sicilia

Lieve crescita dei casi Covid in Sicilia: sono 501 i nuovi positivi scoperti con un numero di tamponi effettuati (26.307) leggermente inferiore a quello di ieri, tant'è che il tasso di positività sale all'1,90%. Sono in leggero aumento anche i decessi, 9 (+2). Lieve flessione dei ricoverati nei reparti ordinari, 345 (-6), stabili a 43 i pazienti in terapia intensiva con 3 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 9.346 persone. I guariti sono 385, gli attuali positivi salgono di 121 unità e sono 9.734. 

Alto Adige

Ancora elevato il numero dei nuovi casi positivi accertati in Alto Adige: sono 425 i contagi rilevati nelle ultime 24 ore sulla base di 2.211 tamponi molecolari e 9.299 test antigenici. Si registra anche una vittima; il totale delle vittime, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, sale così a 1.221. Resta sostanzialmente stabile il numero dei pazienti: 8 (-1) in terapia intensiva e 71 (+1) nei normali reparti ospedalieri. Deciso, invece, l'aumento delle persone in isolamento domiciliare: sono 7.658 (576 in più rispetto ad ieri). 

Abruzzo

Sono 354 i contagi Covid, il numero più alto da aprile, scoperti oggi in Abruzzo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 2.573 da inizio emergenza. Gli attualmente positivi sono 3.229 (+285 rispetto a ieri): tra questi 90 (+5 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 11 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 3.128 (+281 rispetto a ieri) si trovano in isolamento domiciliare.

Toscana

In Toscana sono 341 i nuovi casi Covid scoperti dall'analisi di 9.110 tamponi molecolari e 25.943 tamponi antigenici rapidi per un tasso di positività dell'1%. Si registrano 6 decessi: 4 uomini e 2 donne con un'età media di 82,3 anni. Gli attualmente positivi sono 7.545, +1% rispetto a ieri: tra questi i ricoverati sono 309 (4 in più rispetto a ieri), di cui 41 in terapia intensiva (2 in più). 

Liguria

Sono 315 i nuovi casi di positività al Covid registrati in Liguria nelle ultime 24 ore a fronte di 4.124 tamponi molecolari e 12.281 antigenici rapidi. Negli ospedali ci sono 109 ricoverati, 11 in meno di ieri. Di questi, 12 sono in terapia intensiva. Non si registra nessun decesso: le vittime da inizio emergenza restano dunque 4.444.

Marche

Sale ancora nelle Marche l'incidenza di positivi al Coronavirus su 100mila abitanti (112,50 contro 108,50 di ieri). I casi rilevati nelle ultime 24 ore sono 290. Il bollettino segnala anche due decessi che portano il totale delle vittime da inizio emergenza a 3.128. Cala in numero dei ricoverati negli ospedali (86, -5): 22 in terapia intensiva, 22 in semi-intensiva e 42 (-5) nei reparti non critici.

Puglia

Oggi in Puglia su 21.385 test effettuati sono stati rilevati 233 casi positivi: 49 in provincia di Bari, uno nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 41 in quella di Brindisi, 34 in provincia di Foggia, 64 in provincia di Lecce, 42 in provincia di Taranto e 3 residenti fuori regione. Il bollettino odierno segnala anche 6 decessi. Attualmente sono 3.806 le persone positive: 152 sono ricoverate in area non critica e 15 in terapia intensiva.

Calabria

Sono 198 i nuovi contagi scoperti in Calabria nelle ultime 24 ore dall'analisi di 4.942 tamponi effettuati. Si registrano anche 2 decessi che portano a 1.474 il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I nuovi guariti sono 177 per cui gli attualmente positivi crescono di 19 unità. Le persone in cura nei reparti ordinari degli ospedali sono 124, 10 invece i pazienti in rianimazione.

Sardegna

Contagi da Covid in calo in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore non si è registrato nessun decesso. I nuovi casi sono 114 (-16) rilevati sulla base di 7.730 test. Il tasso di positività rimane stabile all'1,4%. Resta invariato il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, in tutto 10, mentre scende di uno il dato in area medica, per un totale di 42 posti letto occupati da positivi. Sono 2.012 (+70) invece le persone in isolamento domiciliare.

Le altre regioni

In Basilicata 25 nuovi positivi, 56 in Molise. Crescono leggermente i ricoveri in Umbria, dove sono stati individuati 80 casi nelle ultime 24 ore. Nessun decesso e 67 contagi in Valle D'Aosta. Tornano sotto i 100 i positivi del giorno in Trentino: sono 95 su 11mila tamponi effettuati.