Roma, 19 novembre 2021 - Scendono leggermente i contagi Covid nel bollettino di oggi sul Coronavirus in Italia del ministero della Salute e della Protezione Civile, ma rimangono sopra i 10mila per il terzo giorno consecutivo. Con quasi 100mila tamponi in meno rispetto a ieri, il tasso di positività torna al 2%. Diminuiscono i decessi, mentre non si ferma la crescita della pressione ospedaliera: anche oggi aumentano sia i pazienti in terapia intensiva sia i ricoveri negli altri reparti. 

Influenza: "Curva quattro volte superiore agli ultimi 15 anni, vaccinatevi"

Covid, il bollettino del 19 novembre: contagi in Italia

Crescono i contagi: terza dose per gli over 40 già da lunedì

Sommario

Secondo i dati del monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità cresce ancora l'incidenza settimanale, mentre rimane stabile l'indice Rt, sempre oltre la soglia epidemica. Da segnalare anche un aumento dei casi tra i bambini: "C'è un incremento tra i casi pediatrici, in particolare sotto i 12 anni e in particolare tra 6 e 11 anni - ha detto il presidente Iss Silvio Brusaferro nel corso della consueta conferenza stampa - questa è la fascia dove non è disponibile la vaccinazione. Vengono segnalati dei ricoveri anche per questa fascia di età anche se i numeri sono piccoli". Sono in aumento inoltre i tassi di occupazione di reparti ordinari e rianimazioni che, a livello nazionale, rimangono abbondantemente sotto il livello di allerta. Il discorso cambia se guardiamo alle Regioni, soprattutto nel Nord-est: il Friuli Venezia Giulia sfora di 3 punti percentuali il tasso di occupazione massimo per le terapie intensive, ma si salva, almeno questo settimana, dalla zona gialla grazie ai ricoveri in area medica (14,8%). Situazione simile anche in Alto Adige

Zona gialla, regole e restrizioni: cosa si può fare

Intanto arrivano notizie decisamente preoccupanti dalla Germania, in piena "emergenza nazionale", e dall'Austria, dove per arginare la quarta ondata che sta mettendo in ginocchio gli ospedali e ha fatto impennare nuovamente i contagi (l'incidenza è a mille casi ogni 100mila abitanti), da lunedì partirà un lockdown generale di 20 giorni e da febbraio, come annunciato oggi dal cancelliere Alexander Schallenberg, sarà imposto l'obbligo di vaccinazione

Da Austria e Germania l'ultima follia no vax: 'corona party' per avere green pass

Il bollettino Covid di oggi 19 novembre

I contagi Covid in Italia per il terzo giorno di seguito sono sopra quota diecimila. I nuovi casi, infatti, sono 10.544, leggermente meno dei 10.638 individuati ieri. Con 534.690 tamponi effettuati il tasso di positività è salito al 2%. I decessi sono 48 (ieri 69), per un totale di 133.082 vittime dall'inizio dell'epidemia. Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 9 in più (ieri + 17) con 39 ingressi del giorno (il totale sale a 512), mentre i ricoveri ordinari sono 57 in più (ieri +28) e sono 4.145 in tutto. Come ieri le regioni con più casi sono la Lombardia (+1.735) e il Veneto (+1.283) seguite da Lazio (+1.229), Emilia Romagna (+1.014) e Campania (+885). I contagi totali in Italia dall'inizio della pandemia sono 4.904.441. Con 5.889 nuovi guariti, crescono ancora nettamente gli attualmente positivi, 4.617 in più (ieri +5.428), che salgono a 137.130. Tra questi sono in isolamento domiciliare 132.473 persone. Nelle previsioni Covid pubblicate dall’Agenzia europea per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc), l’Italia rientra tra i Paesi con trend in crescita per ricoveri ospedalieri, ammissioni nelle terapie intensive, e decessi. 

Regioni / Lombardia

Con 105.057 tamponi effettuati è di 1.735 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività in salita all'1,6% (ieri 1,2%). Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (+1, 57) e nei reparti (+39, 623). Sono 4 i decessi, che portano il totale a 34.273 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 633 i positivi segnalati a Milano (di cui 256 a Milano città), 92 a Bergamo, 178 a Brescia, 85 a Como, 58 a Cremona, 35 a Lecco, 31 a Lodi, 65 a Mantova, 196 a Monza, 52 a Pavia, 9 a Sondrio e 239 a Varese.

Veneto

Sono 1.283 i nuovi contagi Covid rilevati in Veneto nelle ultime 24 ore. Non si registra nessun decesso: rimane fermo a 11.892 il numero delle vittime da inizio emergenza. Sale la pressione sugli ospedali dove sono 421 i pazienti Covid ricoverati: 357 (+6) si trovano in area medica e 64 (+2) in terapia intensiva. Continua a crescere anche il numero dei soggetti attualmente positivi, 19.297 (+669).

Lazio

Oggi nel Lazio, su 15.133 tamponi molecolari e 30.109 tamponi antigenici per un totale di 45.242 tamponi, si registrano 1.229 casi positivi (+140), 4 decessi (-2), 611 ricoverati (+5), 85 terapie intensive (+4) e 709 guariti. Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato, spiegando che il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,7% e i casi a Roma città sono a quota 598.

Emilia-Romagna

Tornano sopra quota mille i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna: sono 1.014 le infezioni rilevate su oltre 33mila tamponi delle ultime 24 ore. Non si era sopra mille da fine aprile (1.205 il 30 aprile 2021). Ricoveri in salita anche se la pressione sugli ospedali al momento non tocca le soglie "sensibili": ci sono quattro persone in più in terapia intensiva (totale 49 persone) e altre 12 nei reparti Covid (468). Si contano anche sette decessi nelle ultime 24 ore. Nelle province in testa per nuovi contagi ancora Bologna (187 casi), seguita da Forlì-Cesena (183), Ravenna (163) e Modena (154).

Campania

Sono 885 i nuovi casi di Covid emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 29.048 test. Il bollettino odierno segnala anche un decesso. Negli ospedali sono 24 i pazienti ricoverati in terapia intensiva e 298 quelli ricoverati nei reparti di degenza.

Sicilia

In Sicilia sono stati registrati 640 nuovi positivi al Covid, il 2,3% di 27.358 tamponi effettuati, e 6 decessi (sono 7.131 le vittime da inizio pandemia). Il maggior numero di nuovi casi è stato rilevato in provincia di Catania (175); seguono quelle di Messina (146) e di Palermo (101). I guariti sono 350 e crescono gli attualmente positivi (10.033, +299). Sono 332 i ricoverati con sintomi, 32 in terapia intensiva.

Piemonte

In Piemonte sono 538 i nuovi contagi Covid scoperti oggi, l'1% rispetto ai 52.757 tamponi diagnostici processati, dei quali 45.407 antigenici. Il bollettino odierno riporta anche 4 decessi, solo uno dei quali è relativo a oggi. Cresce la pressione ospedaliera: c'è un ricoverato in più in terapia intensiva (in totale sono 29), mentre i pazienti negli altri reparti aumentano di ben 14 unità e sono 310. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.782, i nuovi guariti 263. Dai dati aggiornati ad oggi 19 novembre, in regione due su tre dei ricoverati per Covid in terapia intensiva non sono vaccinati. In particolare, dei 29 ricoveri attuali, 20 riguardano pazienti non vaccinati (13 uomini e 7 donne), altri 9 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (5 uomini e 4 donne). 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 8.313 tamponi molecolari sono stati rilevati 494 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,94%. Sono inoltre 14.985 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 39 casi (0,26%). Si registrano inoltre 5 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 25, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 194.

Toscana

In Toscana sono 518 i nuovi casi di Covid scoperti oggi dall'analisi di 10.191 tamponi molecolari e 19.446 tamponi antigenici rapidi (tasso di positività all'1,7%). Gli attualmente positivi sono 7.746, +2,7% rispetto a ieri: tra questi i ricoverati sono 301 (8 in meno rispetto a ieri), di cui 38 in terapia intensiva (3 in meno). Nelle ultime 24 ore si registrano 3 decessi: un uomo e 2 donne con un'età media di 80,3 anni.

Alto Adige

Un'altra giornata nera per quanto riguarda la pandemia in Alto Adige. Il bollettino odierno indica infatti altri 4 decessi per Covid che fanno salire il numero complessivo delle vittime a 1.225. Sono risultati positivi 371 tamponi sui 1.650 processati. Continuano a salire i ricoveri nei reparti ordinari dove sono ricoverati 76 pazienti (+5) mentre restano stabili le terapie intensive (8). I nuovi guariti sono 237 e le persone in isolamento domicilare 7.785. 

Marche

Sono 390 i nuovi casi di Covid nelle Marche. Oggi sono stati processati 4.724 tamponi: 2.442 nel percorso diagnostico screening, 1.086 (97 positivi) nell'antigenico e 2.282 nel percorso guariti. Il tasso di positività è del 16%. Si registrano tre vittime: i morti da inizio pandemia salgono dunque a quota 3.131 con una età media di 82 anni. Negli ospedali i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 21 (-1 rispetto a ieri), in semi-intensiva sono 25 (+3), in non intensiva sono 42 (invariato).

Liguria

Nelle ultime 24 ore in Liguria sono stati registrati 351 nuovi casi di Coronavirus ( su 3.745 tamponi molecolari e 10.124 test antigenici rapidi) e un decesso. Attualmente sono 113 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, 4 più di ieri, di cui 13 in terapia intensiva. Sono 4.140, invece, le persone attualmente positive, 206 più di ieri, e 2.819 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Puglia

Sono 284 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Puglia nelle ultime 24 ore, l'1,3% dei 20.720 test processati. L'area più colpita è la provincia di Bari con 80 nuove positività; seguono Taranto con 67 nuovi casi, Foggia con 64, Lecce con 30, Bat con 28 e Brindisi con 18. Gli attualmente positivi sono 3.811 di cui 149 ricoverati nei reparti ordinari e 16 in terapia intensiva. Non si registra nessuna vittima.

Abruzzo

Sono 181 i nuovi positivi al Covid rilevati oggi in Abruzzo da 4.297 tamponi molecolari e 9.937 test antigenici. Il bilancio dei pazienti deceduti registra un caso e sale a 2.574 da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 3.298 (+69 rispetto a ieri): 84 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 11 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 3.203 (+102 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Calabria

Sono 162 i contagi scoperti in Calabria su 5.472 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore si registrano anche 5 morti che portano il totale delle vittime a 1.479 dall'inizio della pandemia. Con 259 nuovi guariti, scendono di 102 unità gli attualmente positivi. Diminuiscono anche i ricoverati (-13), mentre aumentano i pazienti nelle terapie intensive (12, +2).

Sardegna

Si registra un decesso e tornano a salire i contagi da Covid in Sardegna. I nuovi casi sono 140 (+26) e sono stati individuati dall'analisi di 7.676 test tra molecolari per un tasso di positività dell'1,8%. Resta invariato il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, in tutto 10, mentre aumentano di 2 unità invece quelli in area medica (44). Sono 2.079 (+67) le persone in isolamento domiciliare.

Le altre regioni

Venti dei 698 tamponi processati in Basilicata ha dato esito positivo; in Molise 25 nuovi casi. Nessun decesso e 95 contagi in Umbria. In Valle D'Aosta si registrano 48 nuovi positivi. Tornano sopra i 100 i casi giornalieri in Trentino: sono 102 nelle ultime 24 ore.