16 nov 2021

Zona gialla, regole e restrizioni: cosa si può fare. Differenze dalla bianca

Mascherine, ristoranti, stadi: le misure. Le regioni più a rischio: possibile passaggio già da lunedì

featured image
Cosa cambia in zona gialla

Bolzano, 16 novembre 2021 - Mentre si alza la curva dei contagi da Covid-19, in alcune regioni diventa concreto il rischio di passare in zona gialla: i parametri indicano che Provincia di Bolzano e Friuli Venezia Giulia potrebbero a breve superare le soglie massime consentita per restare bianche. L'Alto Adige è un passo dalla retrocessione, visto il ritmo di crescita dei ricoveri in intensiva (quelli ordinari hanno già raggiunto il livello considerato massimo) e con il limite di incidenza di casi già superato. A forte rischio anche il Friuli con due parametri su tre (incidenza e terapie intensive) nettamente sforati. Il cambio al colore giallo potrebbe avvenire già da lunedì prossimo: la decisione in cabina di regia sarà presa venerdì.

Zona gialla, chi passa da lunedì. Cosa può succedere dopo Natale.

Green pass cambia ancora: nuove regole in arrivo. Il paradosso dei positivi al Covid

Covid, il bollettino del 29 novembre

Approfondisci:

Quarantena Covid: quanto dura per vaccinati e non. Contatto con positivo: cosa fare

Ma cosa cambia in zona gialla rispetto a quella bianca? Quali sono le regole che il governo impone per il contenimento delle infezioni? Ecco in sintesi misure e restrizioni

Alto Adige verso la zona gialla. Sci, torna l'incubo delle piste chiuse

Mascherine

L'obbligo di indossare la mascherina viene esteso anche all'aperto. 

Bar e ristoranti

Fermo restando l'obbligo di green pass per sedersi ai tavoli, viene introdotto il limite di quattro commensali. Le persone sedute allo stesso tavolo possono essere al massimo quattro, a meno che non siano conviventi. Restano invariate le regole all'aperto: non serve il green pass. 

Scuole 

La didattica resta in presenza al 100% per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

Cinema, teatri, concerti, musei

In zona gialla la capienza delle strutture che ospitano eventi culturali come cinema, teatro, concerti, è dimezzata rispetto alla zona bianca: non può essere superiore al 50 per cento di quella massima. Continua ad essere valida la misura del distanziamento (almento un metro), obbligatoria la mascherina. Restano accessibili i musei, naturalmente con green pass e mascherina. 

Discoteche

Discoteche e locali da ballo resteranno chiusi

Stadi ed eventi sportivi

Viene ridotta la capienza consentita di strutture che ospitano eventi sportivi. Il numero di spettatori non può essere superiore al 50% della capienza per le competizioni e gli eventi all'aperto (stadi), e al 35% per quelli al chiuso (palazzetti). In zona bianca la capienza massima è del 75% all'aperto e al 60% al chiuso. 

Spostamenti

Nessuna restrizione per gli spostamenti e nessun coprifuoco. Ci si potrà spostare liberamente nei Comuni, fuori dal Comune, da e verso le regioni gialle, senza autocertificazioni. Valgono naturalmente le regole del green pass vigenti per i trasporti pubblici. 

Green Pass

Invariate le regole che riguardano l'uso del green pass. 

Quando si passa in zona gialla?

Una regione passa da zona bianca a gialla quando vengono oltrepassate contemporaneamente le soglie fissate per tre parametri. 

  • incidenza settimanale (deve supera i 50 casi su 100mila). 
  • tasso di occupazione dei posti letto in area medica ovvero ricoveri ordinari (deve supera il 15%)
  • tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva (deve superare il 10%). 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?