Scontri a Cremona (Foto Rastelli)
Scontri a Cremona (Foto Rastelli)

Cremona, 24 gennaio 2015 - Oltre duemila persone alla manifestazione nazionale antagonista che si sta svolgendo nel centro di Cremona e che ha portato in città circa gruppi dell'area antagonisti e dei centri sociali di tutt'Italia: Milano, Bergamo, Brescia, roma, Bologna, Parma e Taranto. Ma anche dalla Sicilia e dalla Sardegna. Il corteo è partito alle 15 dalla sede del Dordoni, quindi prosegue in via Mantova, Piazza Libertà, Viale Trento e Trieste, via Aselli, Largo Paolo Sarpi, via Manzoni, corso Cavour, via Gramsci, piazza Stradivari, via Verdi, corso Campi, via Palestro, via Dante, piazza Libertà, via Mantova, rientro CSA DordoniCremona è una città mezza blindata dalle 13 circa. Presidi davanti al centro sociale Dordoni e a Casa Pound. 

I commercianti sono stati invitati a tenere le saracinesche abbassate. Lo spiegamento di forze dell'ordine è notevole: il Battaglione mobile dei carabinieri da Milano e i Reparti mobili della polizia. Tutte queste persone sfilano per portare solidarietà a Emilio Visigalli, il 50 enne del centro sociale Dordoni rimasto ferito negli scontri con i militanti di Casapound domenica scorsa e che si trova ancora in coma in prognosi riservata all’Ospedale di Cremona. Alla vigilia della manifestazione nazionale antagonista, è arrivata la svolta nelle indagini della procura di Cremona sugli scontri con otto indagati: quattro militanti del centro sociale Dordoni e quattro esponenti di CasaPound. Rissa aggravata e lesioni gravissime: questi i capi d’accusa contestati a vario titolo.

Momenti di tensione si sono registrati intorno alle 17.15, quando la testa del corteo è stata presa da un gruppo di giovani vestiti di nero con caschi che hanno estratto dagli zaini aste e bastoni lanciando fumogeni, bottiglie e sassi contro polizia che a sua volta ha risposto con il lancio di fumogini, proprio in prossimità della sede di casa Pound. Ancora tensioni poco dopo le 18: una trentina di antagonisti sono entrati in azione nei pressi del piazzale della stazione ma la polizia è risucita a disperderli. In serata i 'black bloc' hanno letterlmente preso d'assalto la caserma della polizia locale. Secondo gli autonomi ci sarebbero cinque feriti tra gli antagonisti mentre tra le forze dell'ordine ci sarebbero quattro feriti.

di Gabriele Moroni