Covid, la mappa dei contagi in Italia del 16 maggio 2021
Covid, la mappa dei contagi in Italia del 16 maggio 2021

Roma, 16 giugno 2021 - Nuovo bollettino sull'epidemia da Coronavirus in Italia. I dati diffusi dal ministero della Salute mostrano un aumento dei contagi, rispetto a ieri, a fronte di un numero inferiore di tamponi, tant’è che il tasso di positività sale leggermente. Diminuiscono invece i decessi e non si arresta l’allentamento della pressione ospedaliera: anche oggi ricoveri e terapie intensive sono in calo. Intanto preoccupa sempre di più la variante Delta, che si sta diffondendo in tutto il paese. Focolai causati dalla mutazione indiana sono stati individuati in tre regioni, ma casi singoli ne riguardano tante altre. 

Mascherine all'aperto: verso lo stop dal 15 luglio

Variante Delta: domande e risposte. Ecco quanto è contagiosa

Sommario

In Italia la circolazione della variante Delta resta al momento comunque relativamente limitata, la sua incidenza risulta stimata sotto l’1%, ma per evitare un aumento dei contagi come sta accadendo in Gran Bretagna, dove la fine della restrizioni è stata rimandata dal premier Boris Johnson, l'unico strumento potrebbe essere il vaccino; una dose però non basta, ne servono due. E anche per questo è fondamentale che la campagna vaccinale in Italia non rallenti dopo il caos Astrazeneca e il sì dell'Aifa al mix di vaccini. In merito oggi Nicola Magrini, direttore dell'Agenzia italiana del farmaco, si è espresso sulla sicurezza della seconda dose eterologa per gli under 60 che alla prima inoculazione avevano ricevuto il siero di Oxford. 

Astrazeneca e variante Delta: primi dati "reali" sull'efficacia contro sintomi e ricoveri

Variante Delta e vaccino anti-Covid, cosa sappiamo sull'efficacia

Il bollettino Covid

I contagi del 17 giugno in Italia: nuovo bollettino dalle regioni

I nuovi casi sono 1.400, contro i 1.255 di ieri ma soprattutto i 2.199 di mercoledì scorso. Con 203.173 tamponi effettuati, 9mila meno di ieri, il tasso di positività sale leggermente allo 0,7% (ieri 0,6%). I decessi sono 52 (ieri 63), per un totale di 127.153 vittime dall'inizio dell'epidemia. Sempre in discesa i ricoveri, con le terapie intensive che sono 33 in meno (ieri -32) con appena 9 ingressi del giorno (e nessun ingresso in ben 16 regioni), e sono ora 471. Giù anche i ricoveri ordinari, 269 in meno (ieri -132), 3.064 in totale. La regione con più casi odierni è la Lombardia (+256), seguita da Sicilia (+168), Campania (+167), Lazio (+143) e Puglia (+112). I contagi totali salgono così a 4.248.432. I guariti sono 5.399 (ieri 53.074, ma con maxi-recupero dalla Campania) per un totale di 4.019.424. Sempre in calo il numero degli attualmente positivi, 4.051 in meno (ieri -51.884, sempre a causa dei recuperi): i malati ancora attivi sono ora 101.855. Di questi, sono in isolamento domiciliare 98.320 pazienti.

Dati dalle regioni / Lombardia

I nuovi casi di positività al Coronavirus in Lombardia sono 256 a fronte di 34.998 tamponi per un rapporto dello 0,7%. Si registrano 5 nuovi decessi. Le persone in terapia intensiva sono 92, 8 in meno di ieri, mentre sono 534 i pazienti Covid attualmente ricoverati nei reparti ordinari (56 in meno di ieri). Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: Milano +75 di cui 30 a Milano città, Bergamo +22, Brescia +36, Como +9, Cremona +24, Lecco +5, Lodi +6, Mantova +13, Monza e Brianza +21, Pavia +7, Sondrio +3 e Varese 27.

Sicilia

Calo dei contagi in Sicilia. Il bollettino registra 168 nuovi positivi (-32 rispetto a 24 ore fa) a fronte però di un numero inferiore di tamponi processati, 14.420.  Flettere lo stesso il tasso di positività che oggi è pari all'1,16%. Stabili i decessi, 8. I guariti crescono di 534 unità mentre gli attualmente positivi scendono di 364 attestandosi su un numero totale di 6.003. La situazione negli ospedali: i ricoveri nei reparti ordinari calano a 292 (-17), lieve aumento invece nelle terapie intensive, 36 (+2) con 3 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare vi sono 5.675 persone.

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 167 positivi al Coronavirus e 6 decessi, di cui 3 nelle ultime 48 ore e 3 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. I tamponi processati ieri sono 8.863, dei quali 5.321 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 23 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 337 occupati.

Lazio

"Oggi su oltre 11mila tamponi nel Lazio (+1.321) e oltre 14mila antigenici per un totale di quasi 26mila test, si registrano 143 nuovi casi positivi (+25), i decessi sono 11 (-2), i ricoverati sono 392 (-38). I guariti 390, le terapie intensive sono 85 (-5)". Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato che aggiunge: "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,2%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 0,5. I casi a Roma città sono a quota 65".

Puglia

Scende il tasso di positività in Puglia e passa dal 2% di ieri all'1,4% perché dei 7650 test processati, 112 hanno dato esito positivo di cui più di un terzo è stato accertato in provincia di Taranto in cui si contano 42 malati Covid in più rispetto a ieri. Altri 27 casi di contagio sono stati rilevati nel foggiano, 17 in provincia di Bari, 16 nel leccese, 4 nella Bat e uno in provincia di Brindisi. Tre i decessi: due in provincia di Bari e uno a Taranto. Gli attualmente positivi sono 11.029: di questi i ricoverati sono 252, 17 in meno rispetto a 24 ore fa. 

Toscana

I nuovi casi Covid registrati nelle 24 ore in Toscana sono stati 106 su 15.191 test di cui 7.388 tamponi molecolari e 7.803 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 0,70% (2,1% sulle prime diagnosi). Il bilancio dei pazienti deceduti registra altri sei morti che fanno salire a 6.832 il totale dei deceduti dall'inizio dell'epidemia. Il bollettino segnala 295 nuovi guariti risetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 3.861. Tra loro le persone ricoverate sono in discesa a 223 unità (17 in meno su ieri, pari al -7,1%) di cui 50 in terapia intensiva (quattro persone in meno). Altri 3.638 pazienti sono in isolamento a casa con sintomi curabili a domicilio o senza sintomi (-178 su ieri, meno 4,7%). 

Veneto

Sono 84 i nuovi contagi registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Sul fronte dei decessi si segnala una sola vittima, dopo tre giorni consecutivi con segno zero. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale così  a 424.792 e quello dei morti a 11.601. Gli attuali positivi, in isolamento domiciliare, scendono a 5.609. Prosegue la discesa anche dei numeri negli ospedali: sono 372 (-45) i posti letto occupati da malati Covid, dei quali 326 (-42) in area medica, e 46 (-3) in terapia intensiva. La prevalenza dei positivi sui tamponi effettuati ieri 25.510) è dello 0,33%.

Emilia-Romagna 

In Emilia- Romagna ci sono 73 nuovi contagi in più rispetto a ieri, su un totale di 17.304 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dunque dello 0,4%. La situazione dei contagi nelle province vede Rimini con 11 nuovi casi, seguita da Parma, Ferrara e Cesena, tutte con 10 casi; poi Ravenna +8, Bologna +6, Reggio Emilia e Modena +5; quindi Forlì +4, il circondario imolese +3, e infine Piacenza +1. Purtroppo si registrano tre nuovi decessi che fanno salire il totale delle vittime dall'inizio dell'epidemia in regione sono stati 13.239. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 6.671 (-577 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 6.351 (-562), il 95,2% del totale dei casi attivi. Degli altri positivi 51 sono ricoverati in terapia intensiva (-5 rispetto a ieri) e 269 negli altri reparti Covid (-10).

Calabria

Sono 66 i positivi oggi in Calabria, a fronte di 2.416 tamponi esaminati, con il totale dei contagi che sale a 68.348. Al momento in cura nelle strutture ospedaliere e in isolamento controllato vi sono 7.417 persone. Sono 150 i pazienti ricoverati in ospedale, di cui 8 in terapia intensiva. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria  i decessi sono 1.214 (+1 rispetto a ieri), mentre i guariti sono 59.717 (+411 rispetto a ieri).

Piemonte 

Oggi in Piemonte si registrano 59 nuovi casi (di cui 3 dopo test antigenico), pari allo 0,5% di 12.619 tamponi eseguiti, di cui 7.918 antigenici. Sono 3 i decessi, di cui 1 verificatosi oggi, che portano a 11.684 il totale delle vittime in regione da inizio epidemia. Negli ospedali i ricoverati in terapia intensiva sono 39 (-8 rispetto a ieri), mentre i pazienti Covid negli altri reparti sono 272 (-19 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare invece sono 1.888. 

Marche

Nelle ultime 24 ore, nelle Marche sono stati individuati 29 nuovi casi, il 2,2% rispetto ai 1.339 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è cresciuto rispetto al giorno precedente, quando era stato dell'1,4%, con 16 nuovi casi su 1.113 tamponi. È sceso sensibilmente il numero dei pazienti assistiti negli ospedali: sono complessivamente 49, 11 in meno rispetto a ieri. Di questi 8 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono nelle terapie intensive, 17 (-1) nelle aree semi-intensive e gli altri 24 (-9) sono ricoverati nei reparti non critici.

Abruzzo

Sono 27 i nuovi casi di Covid accertati nelle ultime ore in Abruzzo ed emersi dall'analisi di 3.035 tamponi molecolari: è risultato positivo lo 0,89% dei campioni. Si registrano inoltre tre decessi, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.506. Scendono ancora i ricoveri (61, -4), con le terapie intensive che arrivano a quota 3 unità (-1, senza nuovi ingressi), il dato più basso registrato dalla prima metà di settembre 2020 ad oggi. Gli attualmente positivi in regione sono 1.359, di cui 1.295 (-13) si trovano in isolamento domiciliare.

Sardegna

Nelle ultime 24 ore in Sardegna sono stati rilevati 24 nuovi contagi (ieri 22) e un decesso (1.485 in tutto). I tamponi eseguiti sono stati 1.737 con un tasso di positività dell'1,3%. Intanto gli ospedali continuano a svuotarsi: sono infatti 70 (-3) i pazienti ricoverati in area medica, mentre resta invariato il numero (6) di quelli in terapia intensiva, dove non si sono verificati nuovi ingressi. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.688, i guariti 43.836 (+126).

Liguria

Sono 21 i nuovi positivi in Liguria, emersi dall'analisi di 7.815 test (di cui 4.195 molecolari e 3.620 antigenici) per un' incidenza pari allo 0,27%. Nelle ultime 24 ore non sono stati segnalati decessi. Migliora la situazione negli ospedali della regione dove scendono sotto i 50 i pazienti ricoverati: sono 48, 15 in meno di ieri, di cui 11 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare attulamente ci sono 269 persone, 52 in meno rispetto a ieri. 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.640 tamponi molecolari sono stati rilevati 21 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,45%. Sono inoltre 1.418 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,14%). Nella giornata odierna non si registrano decessi, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 2 mentre quelli in altri reparti calano a 8.

Basilicata

In Basilicata ieri sono stati processati 569 tamponi molecolari: solo 16 sono risultati positivi. Nelle ultime 24 ore in regione non è stato registrato alcun decesso per Covid: il totale delle vittime resta quindi fermo a 565. Il bollettino segnala inoltre la guarigione di 68 persone e la discesa degli attualmente positivi, che sono 2.788 (ieri 2.840). Le persone ricoverate negli ospedali lucani sono invece 37 (una in meno di ieri), nessuna delle quali in terapia intensiva. 

Le altre regioni 

Per il terzo giorno consecutivo non si registra nessun decesso in Alto Adige, dove i contagi sono 8. Sono scesi sotto quota mille a 963 gli attualmente positivi, come non accadeva dall'ottobre scorso, in Umbria dove stati rilevati 12 nuovi positivi e un morto. In Molise solo un nuovo caso. Appena un nuovo positivo anche in Valle D'Aosta, dove si segnala anche una vittima. Nessun decesso, ormai da quattro giorni, e 4 casi in Trentino.