Roma, 24 giugno 2021 -  In miglioramento anche oggi i dati del bollettino sull'epidemia da Covid in Italia: diminuiscono ancora i contagi e calano anche le terapie intensive (-16) e i ricoveri (-113 ricoveri). Il tasso di positività è stabile allo 0,5%. In un'Italia tutta bianca, ad eccezione della Valle d'Aosta, da qualche giorno i nuovi casi restano sotto quota 1000 e tutte le curve si confermano in calo (qui i dati di ieri). Ma il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta mette in guardia: "La progressiva diminuzione dell'attività di testing sottostima il numero dei nuovi casi e documenta l'insufficiente tracciamento dei contatti, cruciale in questa fase della pandemia". Tracciamento che è ancora più cruciale in questa fase in cui la contagiosa variante Delta si sta diffondendo in Italia e in Europa

Covid, il bollettino del 25 giugno

Variante Delta e discoteche: incontro ministero-Cts

L'errore dei dati

Sono 28 e non 10 - come risultava in un primo momento - le vittime per il Covid registrate nelle ultime 24 ore in Italia. Il dato è stato rettificato dal ministero della Salute, secondo cui Friuli Venezia Giulia e Veneto, "come riportato nella nota" che accompagna la tabella quotidiana, hanno svolto dei "ricalcoli che hanno portato a modificare i numeri acquisiti".

Variante Delta e Delta Plus: dove sono in Italia e quali sono le differenze

Sommario 

Sul fronte vaccini il 54% della popolazione, ovvero oltre 32 milioni di cittadini, ha ricevuto almeno una dose. Ma la campagna rallenta con le forniture al di sotto delle previsioni, anche a causa del flop di Curevac, e nessuna dose ancora per 2,5 milioni di over 60

Meno vaccini ad agosto, Figliuolo rassicura

Il monitoraggio Gimbe

Nuovo monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe. Nell'ultima settimana 16-22 giugno 2021, rispetto alla precedente, si rileva una diminuzione di nuovi casi (7.262 vs 11.440) e decessi (221 vs 411). In calo anche i casi attualmente positivi (72.964 vs 105.906), le persone in isolamento domiciliare (70.313 vs 102.069), i ricoveri con sintomi (2.289 vs 3.333) e le terapie intensive (362 vs 504). Continua a diminuire però il numero dei test effettuati. Dalla settimana 5-11 maggio il numero di persone testate si è progressivamente ridotto del 52,7%, passando da 662.549 a 313.122; nel periodo 12 maggio-22 giugno la media nazionale si attesta a quota 101 persone testate/die per 100.000 abitanti con rilevanti e ingiustificate differenze regionali. In miglioramento la situazione negli ospedali. "La costante riduzione dei pazienti ospedalizzati - afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe - ha portato l'occupazione dei posti letto da parte dei pazienti Covid al 4% sia in area medica che in terapia intensiva, con tutte le Regioni che registrano valori inferiori al 10% e 4 Regioni senza pazienti Covid ricoverati in area critica". In dettaglio, dal picco del 6 aprile i posti letto occupati in area medica sono scesi da 29.337 a 2.289 (-92,2%) e quelli in terapia intensiva da 3.743 a 362 (-90,3%). Le persone in isolamento domiciliare, dal picco del 28 marzo, sono passate da 540.855 a 70.313 (-87%).  Sul fronte vaccini nell'ultima settimana sono state somministrate 3.751.029 milioni dosi, per la prima volta in calo rispetto alla settimana precedente (-4,5%). Al 23 giugno risultano consegnate circa 50 milioni di dosi, pari al 66% di quelle previste per il primo semestre 2021. Quanto alla copertura il 54% della popolazione, ovvero oltre 32 milioni di cittadini, ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 27,6%, ovvero oltre 16 milioni, ha completato il ciclo vaccinale. Nella popolazione più a rischio, l'86% degli over 60 ha ricevuto almeno la prima dose, ma il 14%, ovvero quasi 2,5 milioni di over 60, non ne ha ricevuta nessuna e sono forti le differenze regionali. Ci sono poi oltre 5,4 milioni di over 60 devono ancora completare il ciclo vaccinale. 

Ecdc, l'Italia si colora di verde

L'Italia continua a scendere nelle fasce di rischio Covid in Europa e si colora tutta di verde, tranne nel Sud Italia, dove restano in arancione Basilicata, Calabria e Sicilia. Ecco la nuova mappa aggiornata oggi dall'Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, in base alla stratificazione del rischio Covid.  A dominare è il verde, indicativo del minor rischio Covid. La situazione si è praticamente invertita rispetto alla scorsa settimana, quando erano solo 3 (Molise, Liguria e Sardegna) le regioni in questa tonalità, mentre il resto del Paese era ancora in arancione.

Covid: Italia (ed Europa) verdi nella mappa dell'Ecdc

Il bollettino Covid del 24 giugno

Sono 927 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, in calo rispetto a ieri, quando erano stati 951. Le vittime sono dunque 28, mentre ieri erano state 30. Il tasso di positività è allo 0.5%. Ecco la tabella in Pdf:

I dati sul Coronavirus del 23 giugno

Dati dalle regioni / Toscana

Sono 73 i nuovi casi di Coronavirus rilevati nelle ultime 24 ore in Toscana su 13.953 test di cui 6.834 tamponi molecolari e 7.119 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 0,52% (1,4% sulle prime diagnosi). Il bilancio dei pazienti deceduti registra un nuovo caso, mentre continuano inoltre a svuotarsi gli ospedali: i ricoverati sono 142 (8 in meno rispetto a ieri), di cui 29 in terapia intensiva (3 in meno). In isolamento domiciliare ci sono 2.413 persone e i guariti crescono di 170 unità.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 72 nuovi casi  e un decesso. Ieri sono stati eseguiti 16.661 tamponi con un tasso di positivita' dello 0,4%. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 21 casi, seguita da Parma (16) e Reggio Emilia (11), Bologna e Cesena (entrambe 6), Ravenna (4) e Imola (3), Forlì e Rimini (2 casi ciascuna), Piacenza (1) e infine Ferrara dove non si è registrato alcun nuovo caso. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 30 (-2 rispetto a ieri), 196 quelli negli altri reparti Covid (-7). 

Lombardia

A fronte di 32.837 tamponi effettuati, sono 155 i nuovi positivi (0,4%) in Lombardia, dove  continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-7) e nei reparti (-29).  I decessi sono 4 per un totale complessivo di 33.765 morti in regione dall'inizio della pandemia.

Sicilia

In Sicilia oggi 119 nuovi positivi al Covid - dietro solo alla Lombardia - e 6 decessi che fanno salire i casi totali a 231.082 e quello dei morti a 5.957. Dei nuovi contagiati, 42 sono della provincia di Catania. Sono 185 i ricoverati con sintomi, 27 in terapia intensiva, 4 del giorno; 16.962 i tamponi effettuati. 

Prorogate le "zone rosse" di Valguarnera Caropepe, nell'Ennese, e di Santa Caterina Villarmosa, nel Nisseno: le restrizioni rimarranno in vigore sino al 1° luglio (compreso), come dispone un'ordinanza del governatore Nello Musumeci, a seguito delle relazioni delle Asp competenti e sentiti i sindaci dei Comuni interessati.

Puglia

Nelle ultime 24 ore in Puglia non sono state registrate vittime. È quanto emerge dal bollettino quotidiano secondo cui lo 0,6% dei 6.292 test processati per accertare l'infezione da Coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta di 42 nuove positività di cui 12 rilevate nel brindisino, 10 in provincia di Bari, 8 nel tarantino, cinque nel foggiano, 4 in provincia di Lecce e uno nella Bat. Gli attualmente positivi in regione sono 5.312 di cui 181 ricoverati, cinque in meno rispetto a ieri.

Lazio

Oggi su oltre 5mila tamponi nel Lazio (-21) e quasi 5mila antigenici si registrano 71 nuovi casi positivi (+3), i decessi sono 3 (+3), i ricoverati sono 295 (-5). I guariti sono 162, le terapie intensive sono 76 (-1). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,3%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,6%. I casi a Roma città sono a quota 52.

Abruzzo

Sono 40 i nuovi casi positivi registrati oggi in Abruzzo ( ed è il dato più alto degli ultimi 15 giorni), che portano il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza a 74694. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.378 tamponi molecolari e 1.236 test antigenici per un tasso di positività pari a 0.86%. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 2.512. Gli attualmente positivi in regione sono 1.037 (-47 rispetto a ieri): di questi sono 31 i pazienti (-4 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica, 2 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.004 (-43 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare. 

Piemonte

Sono 36 i nuovi casi di Covid scoperti oggi in Piemonte, pari allo 0,3% di 13.877 tamponi eseguiti, di cui 9.171 antigenici. Nelle ultime 24 si registrano anche una vittima e 101 guariti. Calano i pazienti in terapia intensiva, sono 17 (- 6 rispetto a ieri), mentre aumentano di due unità i ricoverati negli altri reaprti (202). Le persone in isolamento domiciliare sono invece 1.048.

Veneto

Sono 35 i nuovi casi di positività riscontrati nelle ultime 24 ore in Veneto, mentre non c'è stato alcun decesso rispetto a ieri. Il numero complessivo degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale così a 425.197, mentre quello delle vittime resta invariato a 11.608. Ancora in calo i numeri ospedalieri: I malati Covid ricoverati sono complessivamente 297 (-7), dei quali 268 (-4) in area medica, e 29 (-3) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 4.827.

Campania

Sono 112 i nuovi casi di Covid in Campania, dove si sono registrati anche 7 decessi. Sono stati effettuati 7.803 tamponi molecolari e 6.356 antigenici. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 20 su 656 disponibilie, quelli di degenza 252 su 3.160.

Basilicata

In Basilicata, nella giornata di ieri, sono stati processati 673 tamponi molecolari, di cui 28 (tutti relativi a residenti) sono risultati positivi. Nelle ultime 24 ore non si registrano vittime con il totale dei decessi che resta fermo a 567 da inizio pandemia. Sono 35 le nuove guarigioni e 886 i lucani attualmente positivi: di questi i pazienti ricoverati negli ospedali sono 27 (quattro in meno di ieri), nessuno dei quali in terapia intensiva.

Sardegna

Sono 16 i casi di positività al Covid rilevati nelle ultime 24 ore in Sardegna grazie all'analisi di 3.055 test. Non si registrano nuovi decessi (1.489 in tutto). Il dato dei ricoveri ospedalieri segna 42 pazienti in area medica (-11 rispetto al monitoraggio precedente) e 5 in terapia intensiva (+1), mentre sono 2.330 le persone in isolamento domiciliare.

Marche

Sono solo 12 i positivi al Covid rilevati nell'ultima giornata nelle Marche tra 898 nuove diagnosi, con rapporto positivi/testati 1,3%. Sei casi sono nella provincia di Pesaro Urbino, 2 in quella di Ancona, 1 in quella di Macerata, 1 in quella provincia di Fermo, 1 in quella di Ascoli Piceno e 1 fuori regione. È sostanzialmente stabile il numero dei pazienti Covid assistiti negli ospedali: sono 33, 1 in più rispetto a ieri, mentre nelle terapie intensive ci sono 6 pazienti (+1). 

Calabria

Sono 31 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 2.574 tamponi eseguiti. Rispetto a ieri cala il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 2,30% all'1,20%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.223 (+2 rispetto a ieri), i guariti sono 61.551 (+186 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 87 (-5 rispetto a ieri), di cui 9 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 6.020 (-157). 

Le altre regioni 

Sono 9 i nuovi positivi rilevati in Umbria, dove non si registra nessuna vittima. In Molise 6 casi, due nuovi casi e nessun decesso in Valle d'Aosta. Nelle province di Trento e Bolzano settimo giorno consecutivo senza decessi per covid e 4 nuovi contagi per ogni provincia. In Liguria nessun decesso e 10 nuovi casi.