PADOVA Potrebbe essere già all’estero, probabilmente in Romania, il piccolo di 5 anni rapito l’altro giorno a Padova davanti agli occhi della madre. Sarebbe stato lo stesso padre – secondo la denuncia della mamma – a strappare alla donna il bimbo dalle braccia mentre lei lo stava accompagnando a scuola due giorni fa. Una scena da film, con il piccola caricato a forza su un furgone nero filato poi via a tutto gas. Lo...

PADOVA

Potrebbe essere già all’estero, probabilmente in Romania, il piccolo di 5 anni rapito l’altro giorno a Padova davanti agli occhi della madre. Sarebbe stato lo stesso padre – secondo la denuncia della mamma – a strappare alla donna il bimbo dalle braccia mentre lei lo stava accompagnando a scuola due giorni fa. Una scena da film, con il piccola caricato a forza su un furgone nero filato poi via a tutto gas. Lo stesso furgone trovato subito dopo abbandonato alla periferia di Padova. Il ritrovamento è avvenuto la sera stessa del rapimento, da parte di una pattuglia della stazione Carabinieri di Limena (Padova), che ha rintracciato il "Mercedes Vito" di colore nero, immortalato anche dalle telecamere di videosorveglianza al momento della fuga. Il mezzo era stato lasciato all’altezza di un’officina meccanica. Recuperato, è stato trasportato in un’area protetta per l’esecuzione dei rilievi tecnici.

Dietro il rapimento ci sarebbe una vera e propria guerra tra i genitori per l’affidamento del bambino che si chiama David. Da una parte la madre, Alexandra, 26 anni con doppia nazionalità, romena e moldava, e dall’altra il padre Bogdan, romeno. Il suo rapimento è avvenuto a Padova. Il furgone è stato trasportato in un’area protetta per l’esecuzione dei rilievi tecnici.

Non è la prima volta che l’uomo, che vive a Bucarest e apparterrebbe a una famiglia nomade, porta via il piccolo dalla madre: in passato lo aveva rapito per 9 mesi, minacciando di buttarlo da un terrazzo. I carabinieri hanno acquisito un frame dalle fotocamere comunali nelle quali si vede proprio il furgone nero usato per il sequestro, un Mercedes con targa romena, ripreso sulla tangenziale di Padova tra via del Plebiscito e Vigodarzere. Quando è stato fotografato il mezzo era già in fuga con David a bordo. "Ho paura – ha detto la madre del piccolo negli appelli a tv e stampa – perché il bambino ha paura di suo padre, non lo conosce, non lo vede da tre anni. Lui è un uomo molto pericoloso, un delinquente. Per favore aiutatemi a trovare il mio bambino, sono disperata". Anche la donna è convinta che David sia stato portato in Romania.

red. int.