Martedì 28 Maggio 2024

Berlusconi ricoverato, la preoccupazione della famiglia. Le parole di Tajani e Barelli

Al fianco del leader di Forza Italia la compagna Marta Fascina. Il capogruppo di FI alla Camera: “C’è preoccupazione”

Folla di cronisti fuori dal San Raffaele dove è ricoverato Silvio Berlusconi

Folla di cronisti fuori dal San Raffaele dove è ricoverato Silvio Berlusconi

Roma, 5 aprile 2023 -La famiglia e i collaboratori più stretti si stringono intorno a Silvio Berlusconi, in queste ore di nuovo ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano per problemi legati a un'infezione con affaticamento respiratorio. Al fianco del leader di Forza Italia c'è la compagna Marta Fascina.

Tutti gli ultimi ricoveri di Silvio Berlusconi

Al San Raffaele sono arrivati la figlia maggior Marina e il fratello Paolo Berlusconi che all’uscita ha parlato delle condizioni del Cavaliere: “È stabile, è una roccia, ce la farà anche stavolta. Il suo umore? Il nostro è buono". Fra le persone accorse all’ospedale anche l'ex coordinatrice di Forza Italia in Lombardia e capogruppo al Senato, Licia Ronzulli.

Berlusconi ricoverato al San Raffaele: le reazioni

Berlusconi si trova nel settore Q1, al primo piano interrato del San Raffaele, dove passerà la notte e probabilmente rimarrà ricoverato per alcuni giorni. Il reparto di terapia intensiva generale e cardiotoracica è diretto dal professor Alberto Zangrillo. L'ospedale non dà informazioni sullo stato di salute del leader di Fi ed esclude che venga emesso un bollettino medico in giornata.

Sulle condizioni di Silvio Berlusconi, hanno parlato il vice-premier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, e Paolo Barelli, capogruppo di Forza Italia alla Camera. "Silvio Berlusconi parla ed è stato ricoverato perché non era stato risolto il problema precedente", ha detto Tajani a margine di un incontro fra i ministri degli Esteri andato in scena oggi alla Nato. Stesso messaggio anche da Barelli che ha parlato di un "problema precedente" non risolto ed ha aggiunto: "La situazione è stazionaria. Ho parlato con la famiglia, c'è preoccupazione, ma con la dovuta prudenza io resto ottimista. La famiglia è lì, abbiamo l'impressione che ci sia una ricaduta di quello che evidentemente non era stato superato".