Venerdì 12 Luglio 2024

Berlusconi in terapia intensiva: gli ultimi ricoveri. Dai problemi al cuore al Covid

Il leader di Forza Italia al San Raffaele di Milano. Le sue condizioni sarebbero stabili

Berlusconi ricoverato di nuovo al San Raffaele

Berlusconi ricoverato di nuovo al San Raffaele

Milano, 5 aprile 2023 – Silvio Berlusconi ricoverato in terapia intensiva per problemi cardiovascolari dopo essere arrivato in affanno respiratorio, riferisce l’Ansa. Le sue condizioni sarebbero stabili. L’ex premier si trova da stamattina all’ospedale San Raffaele di Milano, dopo essere stato dimesso il 30 marzo scorso.  Giovedì scorso, nel pomeriggio, l’ex premier era stato dimesso dal San Raffaele, dopo quattro giorni di ricovero. 

L’ultimo ricovero

Berlusconi era entrato al San Raffaele lunedì 27 marzo per una serie di controlli a seguito di alcune patologie pregresse che avevano mostrato nuovi sintomi.

Inizialmente doveva essere un ricovero lampo di 24 ore, doveva uscire il martedì, ma la sua degenza è stata prolungata di oltre 24 ore rispetto al previsto. Durante il ricovero il leader di Forza Italia aveva ricevuto le visite del fratello Paolo e del figlio minore Luigi.  

Da giovedì scorso l’ex premier si trovava ad Arcore, a villa San Martino, per un periodo di convalescenza.

I problemi a gennaio 2022

Prima di questi due ricoveri, l’ultima degenza di Berlusconi di cui si era avuta notizia risaliva a gennaio 2022, quando l'ex premier era stato sottoposto a una serie di controlli della durata di otto giorni, sempre all'ospedale San Raffaele.

Il Covid

Circa un anno e mezzo prima, infatti, Berlusconi aveva sofferto di alcune serie complicazioni legate al Covid, definito da lui stesso come "l'esperienza peggiore” della sua vita. Contratto nel settembre del 2020, il virus lo aveva costretto a un ricovero di quasi due settimane, facendolo poi tornare in ospedale per quasi un mese, fino al maggio del 2021, a causa degli strascichi della malattia. Risale invece al giugno 2016 l’operazione a cuore aperto che Berlusconi aveva superato con successo.  Nel febbraio 2021 l’ex premier era caduto nella sua residenza romana. Un piccolo incidente domestico che aveva destato preoccupazione, ma non aveva avuto strascichi.