La Polonia ha espulso tre diplomatici dell’ambasciata russa a

Varsavia ed espresso solidarietà per l’analogo passo fatto ieri da Washington. I tre diplomatici sono stati dichiarati persone non grate per avere violato i termini del loro status diplomatico e aver condotto azioni dannose per la Polonia, riferisce un comunicato del ministero degli Esteri polacco. La Polonia ha inoltre espresso "piena solidarietà" per le sanzioni comminate dagli Stati Uniti verso la Russia e l’espulsione di dieci diplomatici russi. "Fatte congiuntamente... le decisioni degli alleati sono la più appropriata risposta alle azioni ostili della Russia", ha detto il ministero.