La scelta del nuovo vertice per Anas (gruppo Fs) è già motivo di scontro politico. Le indiscrezioni sulle nomine trapelate dal cda di Fs davanto in arrivo come ad Ugo de Carolis, ex manager del Gruppo Atlantia e quindi uomo di fiducia della famiglia Benetton. È bastato questo per un’alzata di scudi bipartisan: praticamente tutto l’arco parlamentare, a cominciare da Lega, Pd e M5s, sulle barricate per una nomina che viene letta come "un affronto alle vittime del ponte Morandi". Attacchi che hanno portato lo stesso de Carolis, nel tardo pomeriggio, a fare un precipitoso passo indietro: "Ritiro la mia disponibilità in un momento difficile in cui è richiesta serenità e collaborazione di tutti per permettere al Paese di uscire dall’emergenza". Per la carica di presidente, invece, si fa fatto il nome di Edoardo Valente, generale di corpo d’armata della Finanza.

Intanto, il gruppo Atlantia ha chiuso il primo semestre del 2021 con un utile netto consolidato di 14 milioni contro una perdita di 1,054 miliardi nello stesso periodo del 2020.