1 Linea ferma

Ministro della Salute

già nel Conte bis,

all’interno dell’esecutivo

Roberto Speranza

ha sempre incarnato

la posizione più rigorista

di fronte all’emergenza

e alle possibili riaperture

2 Nel mirino leghista

Sin dai primi passi

del nuovo governo Draghi, il Carroccio

ha messo nel mirino

l’esponente della sinistra, sottolineando

la necessità di un cambio

di passo con l’evolversi

dello scenario pandemico

3 Lo stop del premier

La scorsa settimana

Draghi aveva bloccato

gli attacchi leghisti a Speranza, uscendo con queste parole: "L’ho voluto io nel governo,

lo stimo molto".