Tv a pagamento
Tv a pagamento

Milano, 18 ottobre 2021 - Sono più di 1.800 le persone denunciate per ricettazione, e che dovrannno anche pagare multe salate, per essersi procurati abbonamenti pirata volti a violare i diritti delle piattaforme televisive 'Mediaset Premium', 'Sky', 'Dazn' e 'Disney Channel'. Gli abbonamenti illegali sono stati venduti su internet, in molte regioni italiane, da un uomo residente in provincia di Varese, Giovanni Morelli, 70 anni, scoperto e denunciato dalla Guardia di Finanza per "contraffazione, violazione della proprietà intellettuale e frode informatica".

Gli investigatori delle fiamme gialle hanno eseguito accertamenti bancari per provare l'illecito comportamento, identificando così oltre 1.800 clienti. Infatti risultano i pagamenti mediante bonifici bancari o ricariche con carte prepagate a favore dell'uomo che rivendeva gli abbonamenti IPTV pirata, e che era riuscito ad ottenere proventi illeciti quantificati in circa 500 mila euro. 

Morelli, nato in Belgio ma residente da anni in provincia di Varese, avrebbe guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020. L'uomo "si introduceva in sistemi informatici e telematici televisivi, protetti da dispositivi di sicurezza", hanno spiegato gli investigatori, per poi metterne in vendita i contenuti, e "mettendoli in vendita su iptvpanamacity e tvstreaming italia, a lui riconducibili", riuscendo a vendere l'abbonamento a oltre 1.900 persone.