Sabato 25 Maggio 2024

Romelu Lukaku, errori e addio ai Mondiali. Lacrime e rabbia per l'eliminazione del Belgio

Contro la Croazia un palo e due clamorosi errori. 'Diavoli Rossi' eliminati

Romelu Lukaku (Ansa)

Romelu Lukaku (Ansa)

Doha (Qatar), 1 dicembre 2022 - Prima il palo, poi gli errori clamorosi sottoporta, infine le lacrime e la rabbia per l'eleminazione. Romelu Lukaku finisce nel mirino della critica per l'eliminazione del Belgio dai Mondiali 2022. L'avventura in Qatar della squadra di Martinez è già finita nella fase a gironi. Nel gruppo F avanzano agli ottavi di finale Marocco, la grande sorpresa di questa prima parte della competizione, e la Croazia. Fuori la nazionale numero 2 del ranking mondiale, un risultato che mette finale al ciclo dei 'Diavoli Rossi' dei vari De Bruyne, Mertens, Hazard e appunto Lukaku.

L'attaccante dell'Inter è usciti in lacrime, con le mani in faccia consolato da vice allenatore Henry dopo una prestazione condita da almeno tre errori clamorosi sotto porta. Al Beglio sarebbe basta un gol per passare il turno: non è arrivato. Non tutte le colpe sono sulle spalle del gigante buono, entrano nella ripresa e anche sforunato nell'occasione del palo colpito al 60', quando dopo un batti e ribattin area, con tutta la porta spalancata davanti, di destra ha centrato il palo alla sinistra di Livakovic.

La serataccia di Lukaku è proseguita e non è affatto migliorata. Altre due occasionissime buttate al vento: un colpo di testa alto su cross di De Bryne (con pallone però già fuori dal campo) e una deviazione goffa di pancia che ha strozzato in gola l'urlo di gioia dei tifosi belgi. Niente da fare. Al triplice fischio delusione in tribuna e in campo, dove Lukaku è stato consolato un po' da tutti. Troppa però la rabbia dopo una prestazione del genere e Romelu, uscendo dal campo, l'ha sfogata con un pugno al plexiglass di una delle panchina. Un gesto di frustrazione per dire addio al Qatar e a un Mondiale tutto da dimenticare per lui.