Venerdì 14 Giugno 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Archivio

Finanziamenti alle impese sociali italiane. Soldi dal fondo europeo: ecco come funziona

InvestEU: FEI e CGM Finance firmano accordo che sblocca 18,75 milioni di euro

Le mani di un bambino

Le mani di un bambino

L'obiettivo è quello di favorire investimenti nelle imprese sociali in Italia e per questo il Fondo europeo per gli investimenti (FEI), sostenuto da InvestEU, fornirà una garanzia del valore di 18,75 milioni di euro a CGM Finance. Questa transazione si realizza nella cornice del programma della Commissione europea InvestEU, volto a mobilitare 372 miliardi di euro entro il 2027 in investimenti a favore delle priorità politiche dell'UE.

L'obiettivo dell'accordo

Grazie a questo accordo, CGM Finance aumenterà i finanziamenti alle imprese sociali italiane, cioè alle organizzazioni impegnate in attività a forte impatto sociale, fondate su un modello che antepone le persone al profitto. Nel dettaglio, il FEI metterà a disposizione un importo di 18,75 milioni di euro — incrementabile fino a un massimo di 25 milioni di euro — in garanzie a favore di imprese sociali e start-up per prestiti approvati da CGM Finance nel triennio 2023-2025. Il tasso di copertura del rischio potrà raggiungere l'80% del valore iniziale del finanziamento e la garanzia si estenderà fino a un massimo di 12 anni dopo la fine del periodo di iscrizione.

CGM Finance sarà così in grado di ampliare ulteriormente il proprio sostegno alle imprese sociali, riducendo il rischio e finanziando anche le realtà più giovani e più piccole. Il buon margine di copertura del rischio consentirà a CGM di ridurre al minimo eventuali rischi futuri e di investire quindi in un più ampia cerchia di progetti e imprese innovativi.

Si tratta della terza operazione conclusa tra il FEI e CGM Finance dal 2019. Grazie ai due fondi di garanzia pre-esistenti, uno nell'ambito del programma dell'UE per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI) e l’altro tramite il Fondo di garanzia paneuropeo (EGF) — CGM Finance ha finanziato complessivamente ben 126 imprese erogando finanziamenti garantiti per quasi 25 milioni di euro. "Siamo lieti di unire ancora una volta le forze con GCM Finance, il quale, grazie alla garanzia di InvestEU, sarà in grado di sostenere più di 160 imprese sociali in Italia che, di consueto, trovano difficoltà ad accedere al credito", ha commentato Marjut Falkstedt, Amministratrice unica del FEI.

"Operazioni di questo calibro sono essenziali non solo per promuovere la creazione di posti di lavoro e la crescita economica, ma anche per favorire la coesione finanziaria e sociale, incoraggiare lo sviluppo di una società più inclusiva e far sì che i fondi forniti dal FEI abbiano un impatto maggiore".

Nicolas Schmit, Commissario europeo per il lavoro e i diritti sociali ha dichiarato: "L'Italia ha una fiorente economia sociale e con questa garanzia sostenuta dall'UE, CGM Finance può aiutarla a prosperare ancora di più. Questo è un buon esempio di come InvestEU stia sostenendo le imprese che hanno un impatto sociale importante e che creano posti di lavoro". "Il FEI rappresenta una grande opportunità per le aziende più piccole e più giovani", afferma Francesco Abbà, Presidente di CGM Finance.

“Ottenere una garanzia di copertura così elevata ci consente anche di infondere fiducia nelle nuove aziende presenti sul mercato, e quindi di contribuire al loro sviluppo e di favorirne la crescita. Operando in questo modo ci facciamo promotori di nuovi posti di lavoro per progetti innovativi in grado di generare un impatto positivo per la società. Aiutare queste realtà proprio all'inizio del loro percorso o fornire loro gli investimenti necessari al loro sviluppo è il presupposto essenziale per dare maggiore slancio al ruolo di impresa sociale nel nostro Paese".