Domenica 26 Maggio 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Archivio

Cristiano Ronaldo verso la panchina col Marocco. "Io all'Al-Nassr? Falso"

Intanto il ct Santos dovrebbe lasciarlo in panchina anche contro il Marocco

Doha, 7 dicembre 2022 - Cristiano Ronaldo all'Al-Nassr a partire da gennaio? La partita non sembra ancora chiusa, almeno ascoltando le parole del diretto interessato. Poche parole, a dire la verità. "No, non è vero", la fugace risposta del cinque volte Pallone d'Oro alle domande circa il suo futuro. Dichiarazioni di facciata? Può darsi, dato che CR7 per il momento vuol restare concentrato sul Mondiale in corso di svolgimento in Qatar. Il suo Portogallo, dopo la roboante vittoria ai danni della Svizzera, torna in campo sabato contro la sorpresa Marocco. E' possibile però che come accaduto ieri, l'ex Juventus sia costretto a cedere il proprio posto a Goncalo Ramos, classe 2001 che ha rifilato una tripletta agli elvetici.

Cristiano Ronaldo (Ansa)
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Verso la fine di un'era

L'attaccante del Benfica ha rubato la scena a Ronaldo, la cui panchina ha suscitato clamore. Il commissario tecnico portoghese Fernando Santos ha deciso di lasciarlo fuori dall'undici titolare dopo la reazione che ha fatto seguito al cambio con la Corea del Sud. L'allenatore nel post gara di ieri ha fatto da pompiere, sottolineando come Cristiano resti un esempio. Ma come detto, è complicato adesso pensare a un CR7 schierato dal 1' nei quarti di finale. E anche il popolo lusitano pare ormai convinto che sia giusto dare spazio alle nuove leve. Insomma, l'era Ronaldo sta volgendo al termine anche in Nazionale dopo il declino a livello di club evidenziato con il Manchester United. Il trasferimento in Arabia Saudita per i prossimi due anni e mezzo (in cambio di 200 milioni di euro a stagione fra ingaggio e accordi pubblicitari), se davvero andrà in porto come raccontato dal quotidiano spagnolo Marca, rappresenterà il definitivo addio del classe '85 al calcio che conta. 

Leggi anche: Il Marocco elimina la Spagna