Londra, 16 luglio 2017 - Roger Federer vince per l'ottava volta il torneo di Wimbledon 2017 ed entra nella storia, mai nessuno come lui. Lo svizzero, alla 70esima partecipazione a un torneo dello Slam, la 19esima nell'All England club, ha staccato definitivamente William Renshaw e Pete Sampras, fermi a sette successi sui campi verdi londinesi.

L'avversario, il croato Marin Cilic, partito bene, costringendo Federer nel primo set a salvare un break, ma subendone uno subito dopo, è incappato in un infortunio al piede sinistro che ne ha condizionato il resto dell'incontro. 'King' Roger ha continuato a macinare gioco e per il 28enne di Medjugorie non c'è stato scampo. Il punteggio è chiaro: 6-3 6-1 6-4, in solo un'ora e 40 minuti di gioco

Con i suoi 36 anni lo svizzero diventa il più vecchio vincitore del torneo nell'era Open. Una longevità straordinaria, che lo ha portato dopo tanti successi in cariera alla partita numero 102 sui prati di Church road, eguagliando il record dello statunitense Jimmy Connors.

Alla premiazione lo svizzero ha subito un pensiero per lo sfortunato avversario: "Mi dispiace per Cilic. Mi congratulo con lui per il meraviglioso torneo che ha disputato. Deve essere orgoglioso di quello che ha fatto, anche se non sentirsi bene in finale è molto crudele". La classe di Federer si vede anche in questo, la sua modestia, il suo humor:  "La pausa al Roland Garros mi ha fatto bene? Allora farò un altro stop. Non sono così sicuro però che il ritorno sia sempre così positivo. Mi ha fatto bene la pausa: abbiamo lavorato tanto e bene. Aver vinto di nuovo questo trofeo è magico: è troppo". 

Infine una battuta sul primato: "Il mio record qui a Londra? Quasi non ci credo. Dopo le finali perse contro Djokovic in molti pensavano che era finita per me ma io ho continuato a crederci. Qui tutto è super. Ci sono state su questi prati tante leggende. Dal primo giorno alla finale il centrale è sempre esaurito. E' tutto perfetto: spero di poter tornare a difendere il titolo il prossimo anno". 

Questo l'albo d'oro del singolare maschile di Wimbledon (dal 1946):  1946 Petra; 1947 Kramer; 1948 Falkenburg; 1949 Schroeder; 1950 Patty; 1951 Savitt; 1952 Sedgman; 1953 Seixas; 1954 Drobny; 1955 Trabert; 1956 Hoad; 1957 Hoad; 1958 Cooper; 1959 Olmedo; 1960 Fraser; 1961 Laver; 1962 Laver; 1963 McKinley; 1964 Emerson; 1965 Emerson; 1966 Santana; 1967 Newcombe; 1968 Laver; 1969 Laver; 1970 Newcombe; 1971 Newcombe; 1972 Smith; 1973 Kodes; 1974 Connors; 1975 Ashe; 1976 Borg; 1977 Borg; 1978 Borg; 1979 Borg; 1980 Borg; 1981 McEnroe; 1982 Connors; 1983 McEnroe; 1984 McEnroe; 1985 Becker; 1986 Becker; 1987 Cash; 1988 Edberg; 1989 Becker; 1990 Edberg; 1991 Stich; 1992 Agassi; 1993 Sampras; 1994 Sampras; 1995 Sampras; 1996 Krajicek; 1997 Sampras; 1998 Sampras; 1999 Sampras; 2000 Sampras; 2001 Ivanisevic; 2002 Hewitt; 2003 Federer; 2004 Federer; 2005 Federer; 2006 Federer; 2007 Federer; 2008 Nadal; 2009 Federer; 2010 Nadal; 2011 Djokovic; 2012 Federer; 2013 Murray; 2014 Djokovic; 2015 Djokovic; 2016 Murray; 2017 Federer.

image

Ieri la finale delle donne ha eletto Garbine​ Muguruza nuova regina, battuta Venus William (FOTO). La maggiore delle Williams si è vista sfumare la possibilità di diventare la giocatrice più anziana ad aggiudicarsi uno Slam.

L'APPELLO ISIS / "Colpite la finale Federer-Cilic"

Segui lo speciale di Ubitennis

FINALE MASCHILE

Centrale

Roger Federer - Marin Cilic 6-3; 6-1; 6-4

FOCUS: ETERNA WILLIAMS / MUGURUZA SPIETATA

Orari tv - Wimbledon 2017 viene trasmesso in eslcusiva da Sky con 6 i canali dedicati alle dirette dei match: i principali sono Sky Sport 1 HD e Sky Sport 2 HD, gli altri dal 252 al 257 (in  mosaico interattivo con il tasto verde del telecomando). Lo streaming live è disponibile sulla piattaforma Sky Go.

KATE MIDDLETON_24135358_190431

PIPPA_OBJ_FOTO_4_23912616

IL TABELLONE