(ANSA) - ROMA, 11 NOV - "L'amore per la Roma penso di averlo dimostrato rimanendo per sempre in questa squadra, indossando un'unica maglia. È stato il mio sogno e fortunatamente sono riuscito a realizzarlo. Non ho nessun rimpianto, se non quello di non aver vinto tantissimo. Però quello che ho vinto è abbastanza importante e ne sono fiero". Così Francesco Totti, ora dirigente di Trigoria, si racconta ai microfoni di Mediaset Premium, sottolineando come la Champions sia "un torneo diverso da tutti gli altri, una competizione nella quale cerchi di arrivare il più lontano possibile perché ti dà una visibilità enorme. È bello giocare, è bello partecipare, è bello anche vincere. Segnare in Champions poi è sempre un'emozione diversa rispetto alle altre partite". Totti peraltro è ancora il marcatore più vecchio nella storia della Champions grazie al gol realizzato al Cska Mosca il 25 novembre del 2014 (a 38 anni e 59 giorni). "Il record mi lusinga ma spero che presto arrivi un altro 'vecchio' che possa superare questo record".