Roma, 29 luglio 2015 - "Atac mi ha sospeso a tempo indeterminato perché ho pubblicato in un video i veri motivi per cui gli autobus non passano: perché non ci sono mezzi per circolare, non per colpa dei lavoratori". Parole di Christian Rosso, autista dell'Atac che nei giorni scorsi aveva postato un video denuncia che ha fatto il giro del web. Parole pronunciate da Rosso mentre stava partecipando oggi alla manifestazione di autisti in piazza del Campidoglio. Al suo annuncio è esplosa la rabbia dei colleghi che gli hanno espresso solidarietà. 

 IL SINDACO MARINO - "In questa città purtroppo in passato è accaduto e continua ad accadere che quando qualcuno deve essere punito o licenziato arrivi la telefonata del politico che dice 'no, ha fatto la campagna elettorale'. A me non me ne frega niente che ha fatto la campagna elettorale di uno di destra o di sinistra. Se fa bene, bene ma se fa male viene giudicato per quello che fa". Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino.

IL NEO-ASSESSORE ESPOSITO -  "Invito l'amministratore delegato dell'Atac a valutare forme diverse di sanzioni». Così il neo-assessore ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito, commenta la decisione da parte della municipalizzata per la mobilità di sospendere l'autista autore del video sui disservizi degli autobus a Roma.  

I 5 STELLE - "Ci sembra una sanzione spropositata, un voler infierire su chi ha avuto il coraggio di ribellarsi ad una situazione oggettivamente ingiusta, è chiaro che si cerca di colpirne uno per educarne cento. Sui trasporti romani oltre al danno è arrivata la beffa: dopo anni di sprechi della mala politica romana, tanto del Pd quanto di Alemanno, ora si vorrebbe anche privatizzare. Il privato non migliorerà servizio ma lo taglierà ». Lo ha detto il capogruppo capitolino M5S Marcello De Vito intervenuto alla manifestazione degli autisti dell'Atac.