Sci, Odermatt vince a Wengen e supera Paris in classifica

Dominik Paris conquista il podio per la 45ª volta in carriera, arrivando terzo nella libera di Wengen. Marco Odermatt vince invece la gara, mentre Sarrazin protesta per un calendario fitto e pericoloso. Solo quattro austriaci scendono in pista. La competizione si conclude domani con lo slalom speciale.

Sci: Paris 3/o in discesa Wengen e rivince Odermatt

Sci: Paris 3/o in discesa Wengen e rivince Odermatt

Ancora una volta, l'atleta italiano Dominik Paris ha conquistato il podio, ottenendo il suo 45° piazzamento in carriera. Nella gara di discesa libera a Wengen, Paris si è classificato terzo con un tempo di 2.27.56. Il vincitore di questa competizione è stato il talentuoso sciatore svizzero Marco Odermatt, che ha dominato sia la discesa libera sul tracciato accorciato di giovedì, sia l'intero percorso della massacrante Lauberhorn di Wengen, la discesa più lunga del mondo con i suoi 4.270 metri. Questa è stata la sua 31ª vittoria, confermandolo come il vero dominatore della Coppa del Mondo per la terza stagione consecutiva. Al secondo posto si è piazzato il francese Cyprien Sarrazin con un tempo di 2.26.23, l'unico vero rivale dello svizzero in questa fase della stagione. Per l'Italia, la gara si è svolta in condizioni perfette, con un sole splendente, abbondante neve e un pubblico numeroso che ha affollato le pendici della leggendaria parete nord dell'Eiger, creando un panorama alpino da cartolina. Mattia Casse si è classificato al decimo posto con un tempo di 2.28.63, seguito da ChrIstof Innerhofer con 2.29.95 e Guglielmo Bosca con 2.30.56. Purtroppo, Florian Schieder è uscito dalla gara. Tuttavia, la competizione è stata segnata da un brutto incidente: il norvegese Aleksander Kilde è caduto poco prima del traguardo ed è stato trasportato in ospedale con l'elicottero nella cittadina di Interlaken. Inoltre, venerdì il francese Alexis Pinturault si è infortunato con la rottura dei legamenti, così come lo svizzero Marco Kohler. Questi eventi hanno sollevato proteste, soprattutto da parte di Sarrazin, riguardo a un calendario così intenso, impegnativo e fisicamente faticoso da diventare pericoloso. È importante sottolineare che solo quattro atleti austriaci sono scesi in pista in questa gara, a causa di infortuni, malattie o prestazioni non adeguate. Questo è un fatto senza precedenti per il Wunderteam, che è sempre stato eccellente e storicamente dominante nelle discese. Il migliore dei quattro austriaci è stato Vincent Kriechmayr, vincitore di due edizioni a Wengen, che si è classificato quinto con un tempo di 2.28.13. Domani, a Wengen, si concluderanno questi quattro giorni di gare faticose con lo slalom speciale.