Israele, l'esercito sgombera avamposti in Cisgiordania

Proteste dei coloni

Con una operazione a sorpresa, centinaia di soldati e di agenti accompagnati da ruspe hanno isolato stamane un'area di insediamento ebraico presso Betlemme (Cisgiordania) ed hanno poi demolito le abitazioni in alcuni avamposti eretti nelle vicinanze della colonia 'Pney Kedem'. La presenza dei militari ha sollevato l'indignazione del deputato Simcha Rothman, un dirigente del partito Sionismo religioso, che risiede in quella colonia. Anche il leader del suo partito Bezalel Smotrich (il ministro delle finanze che funge anche da ministro nel ministero della difesa) ha accusato il comandante militare della regione, Yehuda Fuchs, di averlo ''aggirato''. Ma il ministro della difesa Yoav Gallant ha replicato di aver ordinato di persona quella operazione, che è coincisa con l'arrivo in Israele del segretario di Stato Usa Antony Blinken. Nelle ultime settimane l'amministrazione Biden ha espresso più volte preoccupazione per le attività dei coloni in Cisgiordania.