In arrivo la prima intelligenza artificiale generativa made in Italy

Sarà realizzata da iGenius e Cineca e si rivolgerà a settori come sanità, finanza, sicurezza nazionale e pubblica amministrazione

Nasce la prima intelligenza artificiale made in Italy
Nasce la prima intelligenza artificiale made in Italy

Roma, 27 gennaio 2024 – In arrivo la prima intelligenza artificiale generativa made in Italy. Sarà realizzata da iGenius e Cineca. L’accordo siglato per il progetto ‘Modello Italia’ porterà allo sviluppo di un Foundational Large Language Model – modello di reti neurali alla base di strumenti di intelligenza artificiale quali ChatGPT e Crystal – di nuova generazione che sarà rilasciato con licenza completamente open source, addestrato con diversi trilioni di token e caratterizzato da un’attenzione particolare all’ecosistema delle imprese e della Pubblica Amministrazione, italiane ed europee. L’obiettivo è realizzare un nuovo modello di GPT, completamente italiano, per aiutare aziende e Pubblica Amministrazione a sfruttare pienamente i vantaggi derivanti dall'AI generativa, anche in settori sensibili come sanità, finanza, sicurezza nazionale. Tutto nel massimo rispetto delle normative sulla privacy e sulla sicurezza nazionale.

Il quadro italiano

Stando ai dati forniti dal report “L’intelligenza artificiale in Italia” elaborato dal Centro Studi TIM con il contributo di Intesa Sanpaolo Innovation Center, il mercato dell’AI è previsto in forte crescita a livello globale. Dai 115 miliardi di euro del 2023 si prevede che crescerà ad un tasso di crescita medio annuo del 37% sino al 2027 quando raggiungerà i 407 miliardi di euro. Una crescita intensa, dovuta alla profonda pervasività dell’AI che troverà applicazione in quasi tutti i comparti ed ambiti produttivi, nelle attività quotidiane, nei contesti urbani, trasformando profondamente le nostre società e le nostre abitudini di vita, dal divertimento al lavoro.

Problema sicurezza

La sicurezza è un pilastro fondamentale di questa iniziativa. iGenius e Cineca puntano a guidare un'innovazione responsabile e informata nei settori altamente regolamentati. I modelli sviluppati saranno progettati per essere robusti e affidabili, in modo da garantire prestazioni ottimali in ambienti di produzione ad elevata complessità e delicatezza. L'obiettivo è di fornire soluzioni AI che possano essere implementate su larga scala con la massima sicurezza, contribuendo a migliorare significativamente i processi decisionali in settori chiave come la sanità, la finanza e la sicurezza nazionale.

Dati e privacy

Una enfasi particolare sarà posta alla sicurezza dei dati e sulla privacy. In un’era dove la protezione dei dati è di massima importanza, iGenius e Cineca si impegnano a sviluppare modelli che rispettino gli standard più elevati in termini di sicurezza informativa e protezione sulla privacy, un fattore critico in tutti i settori ma particolarmente vitale in quelli altamente regolamentati. Uljan Sharka, Fondatore e CEO di iGenius, ha dichiarato: “I modelli di linguaggio in ambito di intelligenza artificiale hanno il potenziale di democratizzare la conoscenza. Ciò sarà possibile solo se ogni paese e ogni lingua sarà rappresentato allo stato puro. Nessuno meglio degli Italiani può trasformare la propria lingua in superpoteri, questo è Modello Italia, un sistema di AI Generativa che rappresenta non solo la nostra lingua ma una delle civiltà più sofisticate attraverso l'arte, la cultura e le eccellenze per cui siamo famosi nel mondo. Un vero modello di rinascimento digitale che mette l'uomo al centro. A nome del team iGenius sono orgoglioso di unire le forze con Cineca, un'altra eccellenza italiana, per supportare l'ecosistema paese”.

Il mondo degli ‘unicorni’ mondiale

Nel mondo degli affari un unicorno è una startup privata valutata almeno un miliardo di dollari. Secondo i dati forniti da Cbinsight, il mercato recente ha già prodotto 13 unicorni. Queste startup stanno impiegando molto meno tempo per raggiungere valutazioni di oltre un miliardo di dollari rispetto alla maggior parte dei loro concorrenti unicorni: tra i 13 unicorni genAI, il tempo medio per raggiungere lo status di unicorno è di 3,6 anni, ma per il club degli unicorni nel suo insieme la media è di 7 anni – quasi il doppio del tempo. Finora, 13 aziende di intelligenza artificiale generativa hanno raggiunto una valutazione di oltre un miliardo di dollari. La stragrande maggioranza di questi ha superato la soglia dell’unicorno nell’ultimo anno circa, quando l’intelligenza artificiale generativa è decollata tra gli utenti mainstream. OpenAI, invece, è diventato un unicorno nel 2019 e da allora ha visto la sua valutazione crescere di 10 volte.