Martedì 18 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Tennis

Capolavoro Musetti, Djokovic sconfitto a Montecarlo. Ai quarti è derby con Sinner: orario e dove vedere il match

Uno dei due azzurri approderà alla semifinale del torneo Masters 1000. Out invece l'infortunato Berrettini

Lorenzo Musetti

Lorenzo Musetti

Montecarlo, 13 aprile 2023 - E' grande Italia al Masters 1000 di Montecarlo. L'impresa di giornata la compie Lorenzo Musetti, che in tre set (e con il match interrotto per un'ora causa pioggia) piega sua maestà Novak Djokovic in una partita contraddistinta da ben 15 break. Il toscano ai quarti di finale affronterà nel derby azzurro Jannik Sinner, vittorioso contro Hubert Hurkacz. L'incrocio va in scena domani, venerdì 14 aprile, e verrà trasmesso in diretta tv da Sky, per la precisione sui canali Sky Sport Uno e Sky Sport Tennis, oppure in streaming su Sky Go e Now. Trattandosi dell'ultimo appuntamento sul campo centrale, l'inizio è previsto non prima delle 15. Out invece l'altro italiano, Matteo Berrettini, fermato da un problema agli addominali. 

Sinner avanza

Come accaduto a Indian Wells e Miami, anche all'Atp di Montecarlo Sinner centra il traguardo dei quarti di finale. Una rimonta sensazionale quella dell'altoatesino ai danni di Hurkacz, sconfitto 3-6, 7-6(6), 6-1. Inizio male l'incontro per il numero 8 del mondo, che cede il servizio. Il polacco potrebbe già scappare sul 4-0, ma l'azzurro in qualche modo evita di perdere nuovamente la battuta. Sinner a sua volta ha una chance per il contro-break, che non viene però tramutata in punto vincente. Si arriva al 5-2, il 21enne di San Candido tenta strenuamente di restare aggrappato al set, che tuttavia finisce nelle mani del rivale. Come il primo parziale, pure il secondo viene inaugurato da un break di Hurkacz. Stavolta la reazione di Sinner è immediata: contro-break e sorpasso sul 3-2. La partita prosegue sui binari dell'equilibrio e il tie-break pare inevitabile. Sinner però si costruisce prima un set point, non finalizzato e così la contesa va sul 6 pari. Nel tie-break, Hurkacz ha sulla racchetta il match point, l'italiano lo cancella e poi conquista il set. Senza storia invece il terzo parziale: Sinner nei primi cinque game ottiene un doppio break di vantaggio e la strada è in discesa sino al 6-1 finale. 

Capolavoro Musetti

Musetti si regala una giornata straordinaria, la più bella della sua carriera. In avvio di partita, il nativo di Carrara cede il servizio nel quarto game, ma risponde nel gioco successivo piazzando il contro-break. Poco male per il serbo però, che si riprende immediatamente il break di vantaggio. Il numero 1 della classifica Atp stavolta difende il turno in battuta e poi nell'ottavo game rischia di chiudere il discorso. L'azzurro però si salva dopo i set points concessi. E nel nono gioco ne cancella un altro e brekka il rivale. Djokovic non si scompone, reagisce e manda in archivio il primo parziale sul 6-4. In apertura di secondo set, Musetti ha tre palle break: il fenomeno di Belgrado cancella le prime due, ma alla terza Lorenzo riesce a portarsi avanti. La replica del rivale non si fa attendere, così come il contro-break del toscano e il contro contro-break di Nole. Nole che strappa ancora il servizio all'italiano, andando sul 4-2. Sembra finita, ma il classe 2002 non molla, infila un altro break e poi pareggia nel conto dei games. Il nostro portacolori mette addirittura la freccia e va a battere per il set. Musetti è 30-0, ma quattro punti di fila di Djokovic significano l'ennesimo break della sfida. Un break tira l'altro e per l'azzurro c'è un'altra occasione - sul proprio servizio - di ottenere l'1-1. E stavolta non se la lascia sfuggire. Nel terzo set, il serbo prova a partire forte, ma l'italiano gli tiene testa. Poi ecco la pioggia, che causa la sospensione dell'incontro sul 1-1. Dopo un'ora si riprende e Djokovic pare intenzionato ad accelerare. Musetti c'è e nel settimo game firma il break che significa 4-3. L'azzurro è scatenato, si tiene la battuta e conduce 5-4 e 40-15. Nole rimonta, annulla tre match point, ma al quarto deve alzare bandiera bianca per 6-4. 

Il ritiro di Berrettini

Dopo la super vittoria nei sedicesimi di finale contro Francisco Cerundolo, Berrettini ha dovuto alzare bandiera bianca senza nemmeno scendere in campo contro Holger Rune. "Non so da dove iniziare. Stavo finalmente trovando il mio livello e tornando dove volevo essere.... questa è difficile - il messaggio social del tennista romano - Sono molto triste di annunciare che oggi non potrò giocare la mia partita a Montecarlo. Ho sentito un po' di dolore nei miei obliqui durante la partita di ieri. Il dolore è peggiorato notevolmente durante la notte. Dopo essersi consultati con la mia equipe medica abbiamo deciso di fare una risonanza magnetica questa mattina. Ho uno strappo di secondo grado nel mio muscolo obliquo interno. Non vi ringrazierò mai abbastanza per il sostegno. Significa tanto ed è ciò che mi fa superare questi momenti difficili". Adesso si dovranno capire i tempi di recupero e se Berrettini avrà la chance di rientrare in tempo nei tornei in cui è iscritto: la prossima settimana è in programma l'Atp di Monaco di Baviera, fra fine aprile e inizio maggio il Madrid Open, mentre gli Internazionali d'Italia si giocano dall'8 al 21 maggio.

L'albo d'oro dal 2000 a oggi

2000 - Cedric Pioline (Francia) 2001 - Gustavo Kuerten (Brasile) 2002 - Juan Carlos Ferrero (Spagna) 2003 - Juan Carlos Ferrero (Spagna) 2004 - Guillermo Coria (Argentina) 2005 - Rafael Nadal (Spagna) 2006 - Rafael Nadal (Spagna) 2007 - Rafael Nadal (Spagna) 2008 - Rafael Nadal (Spagna) 2009 - Rafael Nadal (Spagna) 2010 - Rafael Nadal (Spagna) 2011 - Rafael Nadal (Spagna) 2012 - Rafael Nadal (Spagna) 2013 - Novak Djokovic (Serbia) 2014 - Stan Wawrinka (Svizzera) 2015 - Novak Djokovic (Serbia) 2016 - Rafael Nadal (Spagna) 2017 - Rafael Nadal (Spagna) 2018 - Rafael Nadal (Spagna) 2019 - Fabio Fognini (Italia) 2020 - Torneo non disputato a causa dell’emergenza sanitaria Coronavirus 2021 - Stefanos Tsitsipas (Grecia) 2021 - Stefanos Tsitsipas (Grecia)

Leggi anche: MotoGp, Gran premio delle Americhe: circuito, orari e tv