Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo (Ansa)

Misano, 18 settembre 2020 -  L'Italmoto ancora all'attacco. Ha preso il via oggi con le prove libere il weekend del Gran Premio dell'Emilia Romagna sul circuito di Misano dove domenica scorsa nella Motogp è stato un trionfo italiano con la vittoria di Morbidelli su Bagnaia completato dal quarto posto di Valentino Rossi e il podio tutto italiano nella Moto2 con il successo di Marini.

Gp Misano Emilia Romagna: orari e dove vederlo in tv

Con Marc Marquez fuori, quest'anno il Motomondiale non ha ancora trovato un padrone e tutte le gare sono all'insegna dell'incertezza e quindi dello spettacolo. Il risultato è che per la vittoria finale sono ancora in lizza almeno sette piloti: da Miller terzo a 64, Mir quarto a 60, Vinales quinto a 58 assieme a Rossi e Morbidelli, vincitore domenica, settimo con 53. In testa c'è Andrea Dovizioso che n comanda la classifica con 76 punti, 6 in più di Quartararo che dopo i 50 dei primi due gp di Jerez è andato in crisi. E per la gara di domenica chi sono i favoriti? Una cosa va detta subito: il circuito di Misano, come è accaduto domenica scorsa è certamente favorevole alle Yamaha.

MotoGp

Le Yamaha si confermano subito. Nelle libere 1 Fabio Quartararo registra il giro più veloce. Il francese della Petronas ferma il cronometro sull'1'31"721, appena davanti al compagno di squadra Franco Morbidelli. Terzo Pol Espargaro, mentre Andrea Dovizioso ferma la sua Ducati in settima posizione. Decimo Francesco Bagnaia, più distante Valentino Rossi con il diciassettesimo tempo della mattinata.

Nelle libere 2 è stato invece è Brad Binder (KTM) a siglare il giro più veloce. Il pilota sudafricano ha preceduto Takaaki Nakagami (Honda) e Fabio Quartararo (Yamaha).

Moto3

E' di Raul Fernandez il giro più veloce nelle prove libere 1 di Moto3. Ottimo tempo da parte dello spagnolo della KTM in 1'41"962, non troppo distante dal record del tracciato di Misano per la classe Moto3. Secondo Jeremy Alcoba (Kömmerling Gresini Moto3), poi il primo degli italiani Dennis Foggia (Leopard Racing) con il terzo tempo a due decimi di gap. Quinto Andrea Migno, dentro i migliori 14 anche Celestino Vietti (11°) e Tony Arbolino (13°).

Jaume Masia si prende il giro più veloce nelle prove libere 2 di Moto3. Dello spagnolo della Honda il fastest lap in 1'41"663, davanti all'italiano Celestino Vietti e Tatsuki Suzuki. Virtualmente ammessi alla Q2 anche Andrea Migno (4°), Dennis Foggia (7°), Stefano Nepa (8°) e Tony Arbolino (11°).

Moto 2

Enea Bastianini stampa il giro più veloce nelle prove libere 1. Il pilota italiano sulla sua Kalex ferma il cronometro sull'1'36"262 con poco meno di due decimi di vantaggio su Thomas Luthi e Sam Lowes. Quarto tempo per il pilota dello Sky Racing Team VR46 Marco Bezzecchi, sesto Nicolò Bulega e settimo Luca Marini. Da annotare il ritorno in pista di Mattia Pasini che chiude la prima sessione con il diciannovesimo tempo.

Luca Marini sorprende nelle prove libere 2 e centra il giro record della classe Moto2. In occasione della sessione pomeridiana il pilota italiano dello Sky Racing Team VR46 chiude la classifica tempi al comando in 1'35"956 davanti ad Aron Canet e Marcel Schrotter. Sesto tempo per Marco Bezzecchi, autore di una caduta, e decimo Lorenzo Baldassarri il quale però è attualmente escluso dalla Q2 virtuale, dove rientrano Enea Bastianini e Nicolo' Bulega in virtu' degli ottimi tempi registrati in mattinata.

Classifica piloti - Costruttori

Calendario - Risultati

Per la gara di domenica chi sono i favoriti? Una cosa va detta subito: il circuito di Misano, come è accaduto domenica scorsa è certamente favorevole alle Yamaha.

MotoGp: rivivi la diretta delle libere 2