Valentino Rossi
Valentino Rossi

Milano, 2 marzo 2020 - L'allarme coronavirus sta mettendo in ginocchio il mondo intero, compreso quello dello sport. E la MotoGp non fa eccezione: già, perché dopo la prima tappa in Qatar, è stata rinviata pure la seconda in Thailandia (originariamente in programma per il 22 marzo), come hanno reso noto FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), IRTA (Associazione Internazionale delle scuderie) e DORNA (società organizzatrice del Motomondiale). 

"È davvero un peccato, una brutta notizia - il commento sconsolato di Valentino Rossi - Dopo un inverno passato ad allenarci eravamo pronti a cominciare la stagione, sia fisicamente sia psicologicamente. Non vedevo l'ora di affrontare la prima gara dopo i test in Qatar. È una notizia difficile, anche per i tifosi. Ora non sappiamo quanto dovremo aspettare per correre il primo Gran Premio, considerando che quello in Thailandia è stato rinviato per tutte le classi immagino che debba passare molto tempo. Spero che nelle prossime settimane la situazione migliori". 

Se l'auspicio del Dottore dovesse diventare realtà, allora il Motomondiale scatterebbe ufficialmente il 5 aprile negli Stati Unit, per la precisione in Texas. Ma ad oggi è impossibile dire con certezza quello che accadrà al calendario della MotoGp. Diverso, almeno in parte, il discorso relativo alla Moto2 e alla Moto3, che correranno regolarmente in Qatar, dato che i piloti già si trovavano da qualche giorno a Losail per svolgere una sessione di test ufficiali.