Marc Marquez
Marc Marquez

Sachsenring, 6 luglio 2019 – Stavolta sì, il gran premio di Germania potrebbe essere un assolo di Marc Marquez. Dal 2010, lo spagnolo ha vinto tutte le gare al Sachsenring a cui ha partecipato e anche domani potrebbe proseguire il suo dominio. I rivali sembrano essere Quartararo, Vinales e Rins, mentre Dovi e Rossi sono ancora una volta in difficoltà.

FUGA SOLITARIA? – Se ad Assen le sensazioni parlavano di un gp combattuto, in Germania la musica appare diversa. Marc Marquez è apparso ancora una volta il padrone del Sachsenring, mostrando il consueto inarrivabile passo gara a cui ha aggiunto anche la pole position. Potrebbe partire primo e arrivare primo, con gli altri a leggergli la targa per qualche giro e vederlo sparire. A contrastarlo dovrebbero essere due Yamaha, quella del solito ‘diablo’ Fabio Quartararo e quella del redivivo Maverick Vinales. Il quarto incomodo corrisponde al nome di Rins su Suzuki. Tutti gli altri non dovrebbero essere in grado di lottare per il podio, ma ci si attende almeno una rimonta dai due italiani rimasti attardati. In difficoltà Andrea Dovizioso, fuori dalla Q2 e 13esimo in griglia, poco più avanti Valentino Rossi, 11esimo ma lontano dai primi in un circuito tortuoso dove passare è difficile. A dare qualche speranza al dottore la competitività delle Yamaha e un buon passo gara messo in mostra venerdì.

MORBIDO PRIMO AZZURRO – Al momento, a tenere alta la bandiera italiana è Franco Morbidelli, migliore dei nostri con la settima piazza, tuttavia le chance di podio sono minime. Per lui un piazzamento nei dieci sarebbe un buon risultato. Tredicesimo è invece Petrucci, caduto in qualifica e alle prese con un circuito che non si presta alle caratteristiche delle rosse di Borgo Panigale. Sarà gara difficile anche per Andrea Iannone, sedicesimo e al massimo a caccia di qualche punto, e Pecco Bagnaia, diciassettesimo e poco a suo agio al Sachsenring.