Hohenstein-Ernstthal, 15 luglio 2018 -  Marc Marquez su Honda trionfa nel Gp di Germania, nono appuntamento della Motogp 2018. Alle sue spalle Valentino Rossi (Yamaha) che resiste alla rimonta finale di Maverick Vinales, terzo. Poi Danilo Peterucci, che ha perso il podio al penultimo giro, Alvaro Bautista, Jorge Lorenzo e solo settima la Ducati di Andrea Dovizioso, davanti a Dani Pedrosa. Perfetta la gara del numero 93 della Honda, campione del mondo in carica. Sul circuito del Sachsenring, lo spagnolo è scattato dalla pole position: superato al via da Lorenzo e Petrucci, non ha perso la calma, ha risparmiato le gomme per poi passare in testa a metà gara e allungare sui rivali scavando un solco, non enorme (circa due secondi), ma mai in discussione. Intelligente anche la prova di Valentino Rossi a cui è mancato quel qualcosina in più per poter mettere pressione al leader del Mondiale. In classifica piloti Marquez sale a 165 punti, 46 di vantaggio su Rossi, secondo a quota 119. 

L'ORDINE D'ARRIVO DEL GP DI GERMANIA

LA NUOVA CLASSIFICA MONDIALE PILOTI

1 - Marc Marquez 165 punti
2 - Valentino Rossi 119 punti
3 - Maverick Vinales 109
4 - Andrea Dovizioso 88
4 - Johann Zarco 88

6 - Jorge Lorenzo 85
7 - Danilo Petrucci 84
8 - Cal Crutchlow 79
9 - Andrea Iannone 75
10 - Jack Miller 57

Qui la classifica piloti comopleta

LE VOCI DEI PROTAGONISTI -  "Non sono proprio contento, c'è sempre lo stesso problema con l'elettronica - spiega Maverick Vinales, terzo all'arrivo -. E' impossibile lottare ad esempio con le Ducati. Comunque la moto ha funzionato bene ed è stupenda questa terza posizione". Soddisfatto Valentino Rossi. "Sachsenring è un circuito molto difficile ma siamo sul podio, complimenti a tutto il team", dice il pilota di Tavullia. E aggiunge: "Sono felice, è stata una gara fantastica fin dall'inizio senza commettere errori. E' un bel modo per chiudere la prima parte di stagione e andare in vacanza". Chiramente euforico il vincitore Marc Marquez. "All'inizio è stata dura - spiega -. La partenza non è andata alla grande e non è stato facile passare le due Ducati. Poi dietro c'era Valentino Rossi ed era difficile gestire le gomme". Poi è stata una cavalcata trionfale. "Ho cercato di prendere margine, sapevo di stare bene e dopo la nona vittoria questo rimane un posto stupendo per me", conclude Marquez.

LA FESTA DI MARQUEZ

Rivivi qui la gara live

ESPARGARO OUT - Non ha preso parte alla corsa invece Aleix Espargarò dell'Aprilia, vittima di una violenta caduta alla curva 4 nel corso del Warm Up. Scivolato nel corso del suo quinto giro sul circuito del Sachsenring, il pilota spagnolo ha sofferto una forte contusione toracica nella zona costale sinistra ed è stato elitrasportato al vicino ospedale di Chemnitz per accertamenti. 

I MOMENTI CLOU

- Giro 30 - Marquez trionfa, Rossi resista a una sorprendente rimonta di Vinales e chiude secondo. 

- Giro 28 - Vinales infila Petrucci ed è terzo. Sembrano consolidate le prime due posizioni: Marquez davanti a Rossi

- Giro 27 - Marquez solo al comando, Rossi secondo. Dietro è bagarre: Petrucci sale in terza posizione, quarto Vinales. Lorenzo in difficoltà: scende in quinta posizione

- Giro 24 - Petrucci incollato a Lorenzo, in lotta per il podio

- Giro 23 - Fulimine Marquez: sfiora il record della pista porta il suo vantaggio su Valentino a 1"7. Lorenzo cede circa un secondo a Rossi. dietro Dovizioso si fa sorpassare anche da Vinales: è settimo. 

- Giro 22 - Marquez allunga: ha 1" e 3 decimi su Rossi. Dietro Bautista supera Dovizioso che scende in sesta posizione.

- Giro 21 - Dovizioso, quinto, è in lotta con Petrucci, Bautista e Vinales

- Giro 18 - Sorpasso e controsorpasso Lorenzo-Rossi: il Dottore resta secondo. Incognita gomme: negli ultimi 10 giri si vedrà quanto i piloti hanno consumato gli pneumatici 

IL SORPASSO DI ROSSI SU LORENZO

- Giro 16 - Lorenzo va largo in curva, Rossi lo infila ed è secondo. Marquez guida con un secondo su Valentino

- Giro 14 - Marquez supera Lorenzo e passa in testa. Ora Jorge è sotto attacco di Rossi

- Giro 12 - Lorenzo e Marquez vicinissimi, Rossi più staccato, ma in rimonta. 

- Giro 10 - Caduta per Cal Crutchlow, largo in curva

VIDEO / IL SORPASSO DI ROSSI SU PETRUCCI

- Giro 8 - Marquez si avvicina a Lorenzo. Rossi supera Petrucci, sale in terza posizione e cerca di ricucire su Marquez

- Giro 5 - Lorenzo allunga, Marquez infila Petrucci e si lancia al suo inseguimento

VIDEO / L'INCIDENTE AL VIA tra Pol Espargaro, Rins e Jack Miller

- Giro 4 - Tutti in fila dietro a Lorenzo. Rossi incollato a Marquez, dietro di lui Crutchlow. Più spazio tra Cal e Vinales. Caduto Rins

VIDEO / LA PARTENZA

- Primo giro: partenza razzo di Lorenzo che vola in testa davanti a Petrucci. Marquez terzo, insidiato da Valentino Rossi

LA TENSIONE PRIMA DEL VIA

Rivivi la diretta giro dopo giro

MotoGp Germania 2018, orari tv (diretta Sky, differita Tv8)

Belen Rodriguez, showgirl e fidanzata di Andrea Iannone

MOTO 3 - Lo spagnolo Jorge Martin ha mantenuto le promesse delle qualifiche e ha vinto il Gp di Germania di Moto3. Il pilota della Honda ha preceduto l'italiano Marco Bezzecchi su Ktm e il britannico John Mcphere (Ktm). Sfortunati Fabio Di Giannantonio, fuori gara a 12 giri dalla fine, ed Enea Bastianini. In classifica lo spagnolo allunga su Bezzecchi, ora staccato di 7 punti.

Questo l'ordine d'arrivo:

1. Jorge Martin (Esp) Honda in 39'36"427 alla media di 150,1 Km/h 
2. Marco Bezzecchi (Ita) Ktm 2"515 
3. John Mcphee (Gbr) Ktm 2"571 
4. Marcos Ramirez (Esp) Ktm 2"936 
5. Aron Canet (Esp) Honda 3"028 
6. Jaume Masia (Esp) Ktm 3"341 
7. Jakub Kornfeil (Cze) Ktm 3"532 
8. Philipp Oettl (Ger) Ktm 4"886 
9. Raul Fernandez (Esp) Ktm 5"383 
10. Ayumu Sasaki (Jpn) Honda 5"486 .
Giro più veloce: (11°) A.Canet in 1'27"136 a 151,6 Km/h.

La classifica piloti:  

1. Jorge Martin (Esp) 130 punti 
2. Marco Bezzecchi (Ita) 123 
3. Aron Canet (Esp) 92 
4. Fabio Di Giannantonio (Ita) 91 
5. Enea Bastianini (Ita) 84 
6. Gabriel Rodrigo (Arg) 65 
7. Jakub Kornfeil (Cze) 61 
8. Andrea Migno (Ita) 60 
9. Marcos Ramirez (Esp) 57 
10. Lorenzo Dalla Porta (Ita) 46  

Classifica costruttori: 
1. Honda 196 punti 
2. Ktm 175.

MOTO 2 - Della prima fila tutta italiana resta ben poco, solo Marini, infatti è stato Brad Binder a vincere il Gran Premio di Germania della Moto2. Il pilota sudafricano con la Ktm del team Red Bull, alla prima vittoria in carriera, ha preceduto sul podio lo spagnolo della kalex Joan Mir. Sul gradino più basso del podio il nostro Luca Marini dello Sky racing team VR 46, al primo podio in carriera. Caduti Mattia Pasini, che era partito dalla pole, Locatelli, Baldassarri e Manzi. Francesco Bagnaia, costretto a una gara in salita dopo essere rimasto coinvolto nella caduta di Pasini, chiude in dodicesima posizione, ma resta leader del mondiale, anche se avvicinato da Miguel Oliveira (Red Bull Ktm Ajo) che conclude in quarta posizione.

L'ordine di arrivo Moto2: 
1. Brad Binder (Rsa/KTM) in 39'46"306 (media di 155,0 Km/h); 
2. Joan Mir (Esp/Kalex) + 0"779; 
3. Luca Marini (Ita/Kalex) +0"933; 
4. Miguel Oliveira (Por/Ktm) +2"143; 
5. Sam Lowes (Gbr) Ktm +6"376. 
 
La classifica generale: 
1. Francesco Bagnaia (Ita) 148 punti; 
2. Miguel Oliveira (Por) 141; 
3. Alex Marquez (Esp) 113; 
4. Joan Mir (Esp) 95; 
5. Lorenzo Baldassarri (Ita) 93.  amr