L'esultanza della Francia dopo la vittoria (Ansa)
L'esultanza della Francia dopo la vittoria (Ansa)

Mosca, 15 luglio 2018 - La Francia è campione del Mondo. I transalpini superano la Croazia in finale per 4-2 e alzano la coppa per la seconda volta nella loro storia, dopo il trionfo del 1998. Bleus in vantaggio grazie a un autogol di Mandzukic che tocca una splendida punizione di Griezmann. Pareggio di Perisic per i croati, poi Francia di nuovo avanti su rigore con Griezmann (assegnato col Var dopo un tocco di mano in area di Perisic). I transalpini dilagano con Pogba (3-1) e Mbappé (4-1), autori di due pregevoli signature. Una papera di Lloris consente ai croati di accorciare con Mandzukic. Ma il forcing finale di Modric e compagni non produce risultati, così come i 5 minuti di recupero. la Francia fa suoi i Mondiali 2018. Meritatamente.  Finisce il sogno della Croazia che torna a casa dalla Russia a testa altissima. 

L'INVASIONE DI CAMPO -  Al 52esimo il fuori programma, con la Francia avanti 2-1: invasione di campo da parte di alcuni tifose, vestite da poliziotte. Match sospeso per alcuni secondi, poi l'intervento della sicurezza consente di riprendere la partita. Quindi la rivendicazione da parte del gruppo delle 'Pussy Riot'.

TIFOSI_32441834_170043

LA CRONACA -  di MANUEL MINGUZZI 

AUTOGOL MANDZU, RIGORE COL VAR - Primo tempo subito godevole e interessante, da un lato la Croazia parte con l’atteggiamento giusto e mette in difficoltà una Francia imbrigliata e tesa, ma sono proprio i transalpini a passare alla prima vera occasione. Griezmann con furbizia si guadagna una punizione sulla trequarti che lui stesso batte con traiettoria beffarda che inganna Mandzukic, il colpo di testa dello juventino finisce nella propria porta: 1-0 al 19’. Veemente reazione croata che porta quasi subito al pari. Sugli sviluppi di una azione da destra Perisic raccoglie da appena dentro l’area con il destro e scaglia col sinistro un tiro imprendibile per Lloris: al 28’ è 1-1. Il pareggio dura poco, al 34’ Matuidi colpisce di testa da corner e trova il braccio largo proprio dell’interista. Irrati, al Var, consiglia a Pitana l’on field review: per l’arbitro c’è la revisione dell’azione il penalty. Griezmann al 34’ trasforma con freddezza il 2-1. Ancora reazione croata con sgroppata di Perisic a sinistra, ma la girata di Rebic è ciccata. Non succede altro se non un paio di mischie in area di rigore francese, in un primo tempo in cui la Croazia si è fatta preferire ma la Francia chiude in vantaggio. Basti pensare che i transalpini sono avanti con zero tiri in porta. 

KOLINDA_32450589_221506

SHOW MBAPPE’-POGBA - La ripresa si apre con una bordata mancina di Rebic che costringe Lloris alla parata in angolo. Croazia subito arrembante con una Francia ancora alle corde. Dura poco, pochissimo, perché la finale riserverà gioie solo ai francesi. Al 51’ contropiede di Mbappè che semina Vida ma trova Subasic in uscita, è il preludio alla disfatta croata. Infatti, al 58’ la Francia trova il terzo gol: fa tutto Pogba che avvia ancora la falcata di Mbappè e poi conclude di sinistro dal limite dopo assist di Griezmann, che nel frattempo aveva seguito la progressione del compagno del Psg, è il 3-1. Non è finita, nella ripresa è Francia show. Al 64’ l’imprendibile Mbappè disegna un destro dal limite che non lascia scampo a Subasic: è il poker. Solo una paperissima di Lloris al 68’, tentato dribbling in area con Mandzukic in agguato, riapre le speranze croate per il 4-2 che però non cambia le sorti del match. Per gli uomini di Dalic solo qualche mischia confusa in area senza trovare vere e proprie occasioni da gol. E’ il trionfo della Francia vent’anni dopo il 1998, il successo della squadra multirazziale, di Mbappè, della forza nera del centrocampo, del leader Griezmann, autore di una finale stratosferica, e del c.t. Deschamps, capace di assemblare una squadra di talento, mentalità e forza fisica. Per la Croazia comunque un grande Mondiale, è mancata solo la ciliegina sulla torta. 

FRANCESI_32446180_191126

FORMAZIONI UFFICIALI

Rivivi qui la diretta della partita 

Macron esulta davanti alla presidente croata (Ansa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA