Lunedì 27 Maggio 2024

Leoni contro Leoni: il piano di Southgate anche sui rigori

Migration

"Ci siamo allenati sui rigori: siamo preparati". Lo ha detto alla Bbc Gareth Southgate il ct dell’Inghilterra che stasera, alle ore 20, sfiderà il Senegal agli ottavi. L’ultima volta in una partita arrivata ai calci di rigore, l’11 luglio 2021, gli inglesi furono sconfitti dall’Italia nella finale degli Europei a Wembley. "Da un po’ – ha evidenziato Soutghate – ci stiamo allenando sui rigori. È giusto trovare un equilibro: non dobbiamo renderla una situazione più drammatica di quella che dovrebbe essere, ma allo stesso tempo dobbiamo essere sicuri di farci trovare preparati". L’allenatore inglese ha poi ricordato che lo scorso 6 febbraio Senegal ha vinto la Coppa d’Africa: "Sono ben organizzati e hanno buonissime individualità. E poi hanno un atletismo simile a quello degli Usa", ha sottolineato Southgate facendo riferimento al pareggio 0-0 nella gara valida per il girone B, chiuso dagli inglesi al primo posto, seguiti al secondo dagli statunitensi, mentre sono stati eliminati l’Iran e il Galles. La squadra africana ha invece conquistato il secondo posto nel girone A dietro l’Olanda, mettendosi alle spalle l’Ecuador e i padroni di casa del Qatar. "Il Senegal – ha concluso Southgate – gioca con grande sicurezza, noi dovremo farci trovare molto concentrati. Finora siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto, ma ora, nella fase ad eliminazione diretta, le cose cominciano a farsi molto più serie".

Nel Mondiale più globale che ci sia mai stato, oggi il Senegal ha tutta l’intenzione di sovvertire il pronostico contro i favoriti inglesi. Sono già tornate a casa Ghana, Tunisia e Camerun: tocca ai ’Leoni’ e al Marocco, che martedì sfida la Spagna, portare avanti il calcio africano nella massima vetrina. Arrivano magari alla semifinale di un Mondiale, un risultato mai raggiunto da un’africana. Alla sfida contro i vicecampioni d’Europa, il Senegal, vincitore dell’ultima Coppa d’Africa, si presenterà sicuramente senza il centrocampista Idrissa Gana Gueye, squalificato, mentre è in dubbio la presenza del ct Aliou Cisse.

Negli ultimi due giorni, l’allenatore – uno dei personaggi della prima fase dei Mondiali – ha avuto le febbre. Nella conferenza stampa di presentazione del match, al suo posto, davanti ai giornalisti, si è presentato il vice Regis Bogart: "Ha un po di febbre ma domani (oggi, ndr) – ha detto Bogart – sarà sicuramente in panchina a guidare la nostra squadra che può battere l’Inghilterra. Nella prima fase – ha aggiunto il vice allenatore – l’Africa ha lanciato messaggi chiari", con le vittorie (infinfluenti) della Tunisia contro la Francia e del Camerun contro il Brasile. "Diversi nostri calciatori giocano in Europa, alcuni come Koulibaly del Chelsea e Mendy del Leicester nella Premier League inglese: ci siamo parlati e siamo convinti di potercela fare".