Juan Pablo Montoya
Juan Pablo Montoya

Bologna, 24 novembre 2021 - E' stato rivale per cinque anni della Ferrari, prima in Williams e poi in Mclaren, ma in quel periodo il dominio rosso con Michael Schumacher era troppo netto. Tuttavia, il colombiano Juan Pablo Montoya ha messo in mostra il suo talento fin dal debutto in Formula 1, forse non sempre supportato da una vettura di livello. A distanza di quindici anni, però, Montoya ha potuto coronare il suo sogno: guidare una Ferrari.

Al volante della F2008

In occasione delle Finali Mondiali Ferrari al Mugello, Montoya è salito al volante della F2008, vettura campione del mondo costruttori e vicinissima, con Felipe Massa, anche al Mondiale piloti, perso all'ultima curva contro Lewis Hamilton. Montoya ha espresso parole al miele per la vettura del Cavallino: "Mi sono sempre ripromesso di provarla e quel giorno è arrivato - le parole di Montoya a Motorsport.com - Quando lasciai la Williams non mi sarei aspettato di trovare una Mclaren così difficile da guidare, la Ferrari invece è magica, vuoi guidarla al massimo e sai che ci sarà sempre un grande margine. Sei sempre spaventato di non riuscire a dare tutto subito". Ma la Formula 1 odierna presenta un avvincente duello Verstappen-Hamilton, Montoya è chiaro: "E' una bella battaglia, ma c'è molta politica - la chiosa di Montoya - E' tutto complicato e a volte vediamo manovre penalizzate e altre no. Perché Lewis è stato penalizzato a Silverstone invece Max in Brasile è uscito indenne?".

Leggi anche - Gp Qatar, vince Hamilton su Verstappen e Alonso