Sebastian Vettel (Afp)
Sebastian Vettel (Afp)

Sochi, 29 aprile 2017 - Sebastian Vettel si prende la pole position del Gp di Russia, quarto appuntamento del mondiale 2017 di F1. Era dal settembre 2015 a Singapore che la Ferrari non segnava il miglior tempo nelle qualifiche. Dietro a Seb si piazza il compagno Kimi Raikkonen, sull'altra SF70H. Battute, come in tutte le prove libere, le Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. 

Vettel si era confermato il più veloce anche nella terza sessione di prove libere davanti al compagno. Anche ieri il tedesco aveva messo dietro tutti nella seconda sessione, mentre nella prima era stato il finlandese a fermare il cronometro per primo. 

"Grazie ragazzi, è stato un piacere questa macchina oggi" le prime parole di Vettel parlando in radio con i box. Seb ha chiuso con il tempo di 1'33"194, seguito da Raikkonen con 1'33"253. Vallteri Bottas ha fatto segnare 1'33"289, che gli ha permesso di precedere il compagno di squadra Lewis Hamilton, in 1'33"767. Tra i primi dieci anche Ricciardo col tempo di 1'34"905, Massa in 1'35"110, Verstappen in 1'35"161, poi Hulkenberg, Perez e Ocon (1'35"430).

Per Sebastian Vettel si tratta della 47esima pole in carriera. 

Griglia di partenza del Gp di Russia

Prima fila: 1) Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) 2) Kimi Raikkonen (Fin/Ferrari) 

Seconda fila: 3) Valtteri Bottas (Fin/Mercedes) 4) Lewis Hamilton (Ing/Mercedes) 

Terza fila: 5) Daniel Ricciardo (Aus/Red Bull) 6) Felipe Massa (Bra/Williams) 

Quarta fila: 7) Max Verstappen (Ola/Red Bull) 8) Nico Hulkenberg (Ger/Renault) 

Quinta fila: 9) Sergio Perez (Mes/Force India) 10) Esteban Ocon (Fra/Force India) 

Sesta fila: 11) Carlos Sainz (Spa/Toro Rosso) 12) Lance Stroll (Can/Williams) 

Settima fila: 13) Daniil Kvyat (Rus/Toro Rosso) 14) Kevin Magnussen (Dan/Haas) 

Ottava fila: 15) Fernando Alonso (Spa-McLaren) 16) Jolyon Palmer (Ing/Renault) 

Nona fila: 17) Stoffel Vandoorne (Bel/McLaren) 18) Pascal Wehrlein (Ger/Sauber) 

Decima fila: 19) Marcus Ericsson (Sve/Sauber) 20) Romain Grosjean (Fra/Haas).

Orari tv, diretta Sky e differita Rai

Segui la diretta

HANNO DETTO

ARRIVABENE - "Sono molto soddisfatto, detto questo bisogna stare tranquilli. Oggi era una qualifica". Il team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, ai microfoni di Sky Sport. "Sono contento perché abbiamo una macchina straordinaria e due piloti straordinari. E sottolineo due", ha aggiunto in riferimento alle critiche ricevute da Kimi Raikkonen in questo inizio di stagione. "Non è un pilota fermo, magari all'inizio fatica un po' a carburare ma poi quando carbura il piede ce l'ha pesante". 

VETTEL - Sebastian Vettel è un vulcano di gioia: "La sessione è iniziata piuttosto bene. Ero a mio agio poi nella Q2 ho perso un po' il ritmo e nell'ultimo tentativo in cui volevo vedere come poteva essere nella Q3 è andato male, ho fatto un bloccaggio e anche nel primo della Q3 non sono andato al massimo. Quindi mi sono lasciato un ultimo giro in cui sapevo che sarebbe stato una battaglia ravvicinata. Sapevo di essere stato più veloce rispetto a Kimi e allora ho aperto la radio e ho chiesto 'ditemi cosa hanno fatto gli altri'. Poi ho saputo che Valtteri non era riuscito a migliorare e di essere in pole e sono salito al settimo cielo". 

RAIKKONEN - "Mi dispiace non essere davanti, ma è andata molto meglio questo week end". Kimi Raikkonen ha commentato la sua prestazione. "Ho trovato traffico nel giro di preparazione nell'ultimo settore e questo non mi ha permesso di mettere a temperatura le gomme, ma sono arrivato lì. Sono comunque contento rispetto alle qualifiche precedenti. Abbiamo tutti gli strumenti per andare davanti, è una doppietta per il team davvero non male".

BOTTAS - "per arrivare alla prima curva è lunga", è l'avvertimento di Valtteri Bottas alle Ferrari, che partiranno in prima fila.  Il pilota della Mercedes riconosce la superiorità della scuderia di Maranello: "Credo che la Ferrari oggi sia stata più veloce di noi. Ci siamo avvicinati alla fine ma non è stato sufficiente". "Sono stati davanti tutto il weekend, sono riusciti a tirar fuori molto più di noi dalle gomme ultrasoft - ha proseguito il finlandese - Oggi siamo migliorati ma non ancora a sufficienza, domani è la giornata che conta davvero".

HAMILTON - "Il passo gara per me già ieri era piuttosto negativo. Mentre le Ferrari sono molto veloci sia nel passo gara che nel giro secco, vediamo come riusciremo a misurarci con loro" ammette Lewis Hamilton: "Non abbiamo capito qual'è il problema sennò l'avremmo risolto. Di sicuro nel terzo settore perdo mezzo secondo".

LA CLASSIFICA - In Russia, quarto Gran Premio della stagione, la Ferrari arriva guardando tutti dall'alto della classifica: Vettel è primo con 68 punti (2 vittorie in Australia e Barhain e secondo posto in Cina), davanti ad Hamilton, a quota 61 (vincitore a Shanghai e secondo negli altri due gran premi).

PIRELLI: OK DEBUTTO ULTRASOFT - La nuova mescola dei pneumatici Pirelli al suo debutto sul circuito di Sochi ha fatto segnare il nuovo record con Sebastian Vettel, che è stato il più veloce con il tempo di 1'34"120 nelle seconde libere, battendo il precedente record della pista di 1'35"337 fissato lo scorso anno da Nico Rosberg in Q2. Il tedesco poi, nella terza sessione, ha migliorato la prestazione con un 1'34"001, il che dimostra come ci si può attendere un ulteriore abbassamento dei tempi, man mano che la pista evolverà. Nonostante il maggiore grip rispetto allo scorso anno, la superficie resta ancora scivolosa e con basso degrado: pronosticabile una sola sosta, con partenza su ultrasoft e cambio poi per la supersoft . 

BOOKIE: HAMILTON - Sebastian Vettel e Lewis Hamilton al centro dell'attenzione, ma per i bookmakers il pilota Mercedes è avanti: il suo tris su questa pista, storicamente favorevole alle frecce d'argento, è dato a 1.95. La rossa di Seb è dietro di pochissimo, a 2.20. Più staccato invece Valtteri Bottas, per il compagno di tema di Hamilton la prima vittoria ufficiale è offerta a 7.50. Quota doppia per l'altro pilota di Maranello, Kimi Raikkonen, bancato a 15.00.

LE WAGS

WAGSF1_21527559_193824