Lewis Hamilton, pole nel Gp di Francia
Lewis Hamilton, pole nel Gp di Francia

Le Castellet, 22 giugno 2019 – Qualifiche del Gp di Francia 2019 a senso unico oggi al Paul Ricard, con la Mercedes che ha monopolizzato la prima fila con Lewis Hamilton davanti a Valtteri Bottas. Terzo Leclerc, solo settimo Vettel. Il tedesco tenterà la rimonta nella gara di domani molto probabilmente con una strategia a una sola sosta, che verrà adottata da quasi tutti i piloti.

GOMME MEDIE ALLO START – Sarà una griglia di partenza anomala quella di domani in Francia, con più della metà dei piloti qualificati nella Top 10 che scatteranno con la gomma media. Le temperature della pista, infatti, hanno permesso alle due Mercedes, le due Ferrari, le due McLaren, la Renault di Ricciardo e la Red Bull di Verstappen di qualificarsi per la Q3 con la gomma gialla (C3), quella media delle tre portate al Paul Ricard dalla Pirelli. La più dura è la C2 (bianca), mentre la più morbida è la C4 (rossa), con cui scatteranno al via sicuramente la Red Bull di Gasly e la Sauber di Giovinazzi, per la prima volta nella Top 10. Quasi certamente tutti coloro che partiranno con gomma media opteranno per una strategia a una sola sosta, montando prima della metà del Gp la gomma dura e andando fino in fondo con quella. Diverse opzioni, invece, per i piloti che partiranno con la mescola più morbida, il cui degrado mostrato nelle prove libere di venerdì pare essere molto alto: la prima prevede due soste, montando per due volte la gomma gialla, mentre la seconda consisterebbe in un unico pit stop, allungando il più possibile il primo stint per poi montare la mescola più dura fino al termine della gara. Il passo gara mostrato dalla Mercedes nelle prove libere 2 di venerdì pomeriggio ha dimostrato una superiorità disarmante, vedremo se la Ferrari riuscirà a rispondere nella corsa di domani, quanto meno con Charles Leclerc che scatterà dalla terza piazza. Attenzione alla McLaren, quinta e sesta rispettivamente con Lando Norris e Carlos Sainz, che partirà con entrambi i piloti con gomma media proprio come i top team. Potrebbe rappresentare un pericolo per Ferrari e Mercedes soprattutto in partenza.