Martedì 16 Luglio 2024
ADA COTUGNO
Calcio

Roma, Mourinho sul caso Zaniolo: "Per me resterà qui. Proposte arrivate inaccettabili"

L'allenatore portoghese ha parlato del futuro del giocatore e dei possibili sostituti

Mourinho ha parlato del caso Zaniolo

Mourinho ha parlato del caso Zaniolo

Roma, 23 gennaio 2023 - La Roma ha archiviato anche l'impegno di campionato contro lo Spezia: il 2-0 rilancia i giallorossi in classifica e permette a Jose Mourinho di ritrovare i suoi fedelissimi, a partire da Paulo Dybala, che ha messo il piede in entrambi i gol, fino a Tammy Abraham, autore della rete che ha chiuso la partita all'inizio della ripresa. In campo fila tutto liscio, ma a Trigoria resta la grande grana rappresentata dal futuro di Nicolò Zaniolo. Il giocatore non è stato convocato per l'ultima trasferta ed è a un passo dall'addio in questa sessione di mercato, anche se ai Friedkin non è ancora arrivata nessuna proposta convincente. 

Mourinho sul futuro di Zaniolo

Le ultime notizie parlano di un passaggio in Premier League, con Brighton e Tottenham pronte a contenderselo, con la pista italiana ancora aperta che porta al Milan. Inevitabilmente anche Mourinho ha parlato di Zaniolo subito dopo la partita contro lo Spezia: "Nicolò è un giocatore che ha un valore importante. Le proposte arrivate finora sul tavolo sono impossibili da accettare (troppo basse, ndr). Se rimarrà, continuerà a essere un giocatore in più per la squadra". Lo Special One ha anche parlato delle prospettive future della Roma e del possibile sostituto del gioiello giallorosso: "Io ho un ottimo rapporto con lui, mi ha sempre offerto il massimo sforzo. Al momento devo accettare la sua volontà ma per mandarlo via servirà una proposta accettabile. Non è giusto poi che Tiago Pinto esca come il cattivo in questa storia, lui difende l'interesse della Roma. In caso di partenza di Zaniolo ci sarebbe un sostituto pronto? Ho letto dei nomi, come Ziyech e Deulofeu. Per me non succederà nulla, Nicolò resterà qui".

Leggi anche - Napoli, fatta per lo scambio Gollini-Sirigu con la Fiorentina