Venerdì 14 Giugno 2024
FILIPPO MONETTI
Calcio

Lazio, non preoccupano le condizioni di Zaccagni. Mercato: Lotito vuole Berardi

L'esterno ci sarà contro l'Inter. Pronti 20 milioni per il capitano del Sassuolo

Pedro e Zaccagni

Pedro e Zaccagni

Roma 26 aprile 2023 - Una sconfitta che poteva essere ancora più dolorosa del ko subito in campo. Quando al triplice fischio del match contro il Torino il biancoceleste Mattia Zaccagni si è accasciato al suolo circondato da medici per curare la sua malandata caviglia destra. Nonostante da Formello non sia filtrato nessun preallarme, ora si può tirare ufficialmente il fiato. Il fantasista della Lazio ci sarà nel match di San Siro contro l'Inter, avendo svolto ieri la doppia seduta di allenamento al completo. Il match di domenica sarà determinante nella corsa alla prossima Champions League. Con sette giornate al termine (sei dopo la sfida con i nerazzurri), un risultato positivo renderebbe la Lazio padrona del proprio destino in questo finale di stagione.

La Lazio interessata a Retegui

Una grande iniezione di fiducia per il tecnico e lo staff. I nerazzurri sono l'unica big del campionato che non è ancora stata colpita dal talento dell'esterno biancoceleste. Farlo a San Siro sarebbe una gioia doppia, visto l'elevato coefficiente di difficoltà di colpire l'Inter tra le mura amiche. In 3 partite l'azzurro non ha ancora messo a referto né un gol, né un assist, al contrario di tutte le altre big. Il giocatore ha infatti siglato una rete contro Napoli, Roma e Atalanta, mentre contro Milan e Juventus può vantare addirittura un gol e un assist.

Lazio, fumata bianca per il rinnovo di Cataldi

Sempre riguardo il tema esterni, il presidente Lotito vorrebbe aggiungere alla rosa biancoceleste uno dei giocatori che ha vinto due anni fa l'Europeo agli ordini del ct Roberto Mancini. Si tratta di Domenico Berardi, capitano del Sassuolo e vero e proprio sogno di mercato di tecnico e proprietà. La strada che porta al giocatore neroverde non è per nulla semplice. Il vertice della società laziale avrebbe preparato un tesoretto di oltre venti milioni per il suo ingaggio, ma questi potrebbero non bastare. Lo scorso anno, la squadra emiliana chiedeva ben 40 milioni per privarsi del proprio giocatore più rappresentativo. una cifra esagerata rispetto a quanto sia disposto a spendere Lotito, anche in caso di qualificazione alla prossima Champions League. Proprio per questa ragione gli uomini mercato biancoceleste stanno valutando alternative. Tra queste c'è quella che porta a Jesper Karlsson dell'AZ Alkmaar, un giocatore che ha colpito molto Maurizio Sarri nel doppio confronto di Conference League contro gli olandesi. 

Rinnovi Felipe Anderson e Pedro: tra strategie e aumenti

Non è una strada semplice quella per la Lazio che porta al rinnovo di contratto di Pedro. L'ultimo incontro è stato molto recente, circa una settimana fa, con Lotito che vuole confermare l'esperto giocatore spagnolo garantendo la sua permanenza nella rosa di Sarri, per (almeno) la prossima stagione. Il problema per l'accelerazione e definitiva fumata bianca alla trattativa, resta l'accordo tra l'attaccante e la Roma. Il problema però è l'accordo raggiunto dall'attaccante con la sua ex squadra, la Roma, che prevedrebbe dei compensi extra diversi l'uno dall'altro in base alla firma del nuovo accordo. Se Pedro dovesse firmare prima del 10 settembre, ovvero a stagione già iniziata, percepirebbe circa metà della somma che invece percepirebbe interamente in caso di firma posticipata. L'idea del club laziale è quella dunque di proporre un contratto più ricco rispetto a quello attuale. Si parla di 2,2 milioni di euro, ovvero circa 200mila euro in più rispetto all'accordo in essere, così da permettere allo spagnolo di recuperare parte della cifra che non gli verrebbe corrisposta dalla sua squadra precedente.

Il rinnovo dello spagnolo non è però l'unico sulla lista del da farsi della Lazio. Oltre a quello di Zaccagni e Cataldi, prossimi entrambi all'ufficialità, anche Felipe Anderson è uno dei giocatori pronti a ricevere un nuovo contratto. Il giocatore aveva firmato un contratto fino al 2024, dopo l'esperienza non entusiasmante al West Ham, rinunciando circa a un milione di euro l'anno pur di tornare in biancoceleste e in Italia. Ora però visto l'ottimo rendimento e la cieca fiducia di Sarri di cui gode, Lotito non potrà offrire un'estensione al ribasso. Le ottime prestazioni e un accordo in questo senso risalente alla trattativa precedente, potrebbero permettere di raggiungere un accordo soddisfacente per entrambe le parti in tempo celere. Da Formello filtra ottimismo riguardo la situazione attuale del giocatore paulista.