Sabato 20 Aprile 2024

Sassuolo-Sampdoria 1-2, Gabbiadini-Augello portano 3 punti ai blucerchiati

Ai neroverdi non basta il rigore del rientrante Berardi

Sassuolo-Sampdoria, l'esultanza blucerchiata dopo il gol di Gabbiadini (Ansa)

Sassuolo-Sampdoria, l'esultanza blucerchiata dopo il gol di Gabbiadini (Ansa)

Reggio Emilia, 4 gennaio 2023 - La Sampdoria riparte con il piede giusto. I blucerchiati hanno sconfitto il Sassuolo, nell'anticipo delle 12:30 della 16^ giornata di Serie A, che ha riaperto il campionato dopo quasi due mesi di pausa causa Mondiali del Qatar. I genovesi hanno espugnato il Mapei Stadium con il punteggio di 2-1: i gol di Gabbiadini al 26' e Augello al 28' sono stati sufficienti per piegare i neroverdi di Dionisi, ai quali non è bastato il rigore di Berardi al 64' per evitare la sconfitta. La Samp sale così a 9 punti in classifica, mentre gli emiliani restano fermi a quota 16.

Primo tempo

Dionisi schiera i suoi con il 4-3-3, con Berardi, Pinamonti e Laurienté che formano il tridente offensivo. Stankovic si affida alla difesa a tre e in avanti sceglie Gabbiadini affiancato dal nuovo acquisto Lammers. I primi minuti, di studio e di equilibrio, regalano poche giocate tecnicamente di qualità e di conseguenza poche vere opportunità in zona gol. Al 20' Lammers e Gabbiadini riescono a scambiare tra di loro al limite dell'area, la punta doriana si ritrova all'interno dei sedici metri ma colpisce malissimo d'esterno. Come spesso accade in queste circostanze, la fase di stasi viene sbloccata da un episodio. Al 26' la Samp calcia un angolo dalla destra, Amione effettua una sponda aerea sporca che premia Gabbiadini, il quale in rovesciata ribadisce in rete lo 0-1 che apre le marcature. Trascorrono neanche due minuti e i blucerchiati raddoppiano: Augello calcia di prima, da circa venti metri, un pallone vagante spazzato malamente dalla difesa neroverde; il suo mezzo collo esterno mancino si spegne nell'angolino basso alla sinistra di Consigli, che non può evitare lo 0-2. I padroni di casa non riescono a reagire e ballano pericolosamente dietro, concedendo ancora il mancino a Gabbiadini al 34'; Consigli salva in tuffo. Nel finale i ragazzi di Dionisi cercano una reazione, che è però più d'orgoglio e piuttosto disorganizzata.

Secondo tempo

Dionisi butta nella mischia Traoré e rende il suo Sassuolo a trazione offensiva. Complice anche il cambio d'atteggiamento, i neroverdi schiacciano dietro gli ospiti e cercano di riaprire la gara. Per riuscirci sfruttano l'inaspettato sostegno di Nuytinck, che commette un fallo ingenuo al vertice dell'area su Pinamonti e concede un calcio di rigore. Al 64' Berardi si presenta dal dischetto e firma la rete che accorcia le distanze. La pressione resta altissima e Laurienté al 68' impegna Audero, che si salva in angolo. I successivi assalti dei padroni di casa non scalfiscono la retroguardia dei doriani, che conservano il gol di vantaggio e portano a casa i tre punti. Leggi anche: Cremonese-Juve, probabili formazioni e tv