Venerdì 21 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Samp-Juve, Allegri: "Niente allarme infortuni. Mercato? Può succedere di tutto"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della prima trasferta in campionato

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

Torino, 21 agosto 2022 - "Dovremo essere molto bravi. La Sampdoria ha fatto una bella partita contro l'Atalanta: ha avuto tante occasioni, ha colpito due pali e si è vista annullare un gol. A Genova poi sono sempre gare difficili, loro in certi momenti prenderanno coraggio e saranno spinti dal pubblico". Alla vigilia della trasferta al Marassi, Massimiliano Allegri lancia un monito ai suoi: guai a sottovalutare la Doria, che è a caccia dei primi punti in questo campionato. A rendere più complicata la missione della Vecchia Signora ci sono gli infortuni: domani fra gli altri mancherà il grande protagonista del match contro il Sassuolo, Angel Di Maria, mentre Leonardo Bonucci partirà dalla panchina per un affaticamento al flessore. "Di Maria ha avuto un problema all'adduttore che ha accusato 10 giorni prima. Starà fuori un'altra settimana, forse 10 giorni o forse recupererà prima. Per Pogba è il menisco e non ci possiamo fare niente. Se a McKennie facciamo un'esercitazione e gli esce una spalla non ci possiamo fare niente - afferma il tecnico livornese - Szczesny ha avuto un problema all'adduttore ed è risolvibile. Gli infortuni fanno parte della stagione. Ma non sono allarmato". 

"Rabiot in campo"

 

Sempre in tema di infermeria, prosegue il recupero di Federico Chiesa. "Sarei contento se Federico rientrasse prima della sosta per il Mondiale. In questo momento non posso fare affidamento su di lui ma è normale che sia così. Bonucci? Leo era un po' affaticato sul flessore e l'ho lasciato in campo contro il Sassuolo. Questa settimana è stato gestito ma avevo già deciso che domani non avrebbe giocato. Quindi Leo viene con noi ed è a disposizione. Per quanto riguarda Gatti - continua Allegri - sono molto contento di come sta facendo. Domani gioca uno tra lui e Rugani". In campo si vedrà anche Adrien Rabiot, il cui trasferimento al Manchester United è saltato. "Innanzitutto domani Rabiot gioca. L'anno scorso ha fatto una stagione importante. Poi è normale che sul mercato ci siano società che vengono a chiedere se giocatore e società danno la disponibilità". A proposito di mercato, Allegri sottolinea: "Di mercato non parlo perché da qui al 31 agosto mancano 10 giorni e può succedere di tutto". Tradotto, la Juventus si muoverà ancora. 

Milan favorito

 

Nel frattempo, l'allenatore della Vecchia Signora deve lavorare con quello che ha. "Bisogna migliorare la condizione fisica e lavorare perché credo che quest'anno le squadre in testa si siano rinforzate. Si è alzato il livello e in otto si contenderanno i posti che valgono l'accesso all'Europa. Sarà un torneo più avvincente - la convinzione di Allegri - Occorre fare un passo alla volta. Al momento, credo che il Milan sia favorito nella corsa al titolo perché ha vinto lo Scudetto. L'Inter si è rinforzata ed è un'altra candidata". 

Leggi anche: Torino-Lazio a reti bianche