4 gen 2022

Roma: corsa contro il tempo per Rui Patricio, fermato da un mal di schiena

Problemi per il portiere giallorosso: ecco chi potrebbero essere le alternative

ada cotugno
Sport
Rui Patricio stringe i denti per esserci contro il Milan
Rui Patricio stringe i denti per esserci contro il Milan

Roma, 4 gennaio 2022- Sorgono nuovi problemi in casa Roma in vista della ripresa del campionato. Alle porte c'è la partita contro il Milan, ma per Mourinho potrebbero esserci problemi di formazione. Oltre ai casi Covid già accertati e al giocatore non vaccinato che dal 10 gennaio non potrà più scendere in campo secondo le nuove norme della Serie A, i giallorossi devono fare i conti anche con l'infortunio del portiere Rui Patricio.

Un grande problema tra i pali

Il piccolo infortunio di Rui Patricio non è un problema di poco conto che Mourinho che già è costretto ad affrontare l'emergenza data dai tanti positivi presenti in squadra. Quest'oggi il portiere non si è allenato assieme a tutta la squadra per un problema alla schiena: nelle ultime partite il portoghese è stato un punto fisso della sua Roma e anche adesso sarà costretto a una corsa contro il tempo per recuperare il prima possibile in vista della partita contro il Milan, dato che il suo sostituto Fuzato è tra i giocatori contagiati dal Covid. Le alternative quindi sono ridotte all'osso per un big match che permetterebbe ai giallorossi di cominciare il girone di ritorno con una vittoria buona per la classifica e il morale.

Le alternative: largo ai giovanissimi

Il lavoro in palestra di Rui Patricio fa presagire una sua presenza nella partita contro il Milan, anche se non sarà al top. Contro un avversario così complicato serve tutta la qualità del numero uno della Roma che in alternativa porrebbe contare soltanto su due giovanissimi, Pietro Boer Davide Mastrantonio. Affrontare i rossoneri con uno dei due portierini sarebbe un rischio troppo grande da correre, dato che il primo ha 19 anni e il secondo appena 17: la possibilità di bruciarsi per una partita non perfetta è dietro l'angolo e nessuno dei due ha l'esperienza e la maturità giuste per guidare la difesa in una sfida ad alta quota.

Leggi anche - Focolaio Verona, il match con lo Spezia è in dubbio

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?