Domenica 14 Luglio 2024

Processo Juve, il pm Santoriello si ritira. In un video si professava "tifoso del Napoli"

Inchiesta Prisma, il magistrato lunedì 27 marzo non sarà in aula per l'udienza preliminare: si discuterà del rinvio a giudizio degli ex vertici del club, da Agnelli a Nedved

Torino, 22 marzo 2023 - Lunedì 27 marzo in tribunale a Torino è in programma l'udienza preliminare dell'inchiesta Prisma sui conti della Juventus. In aula non ci sarà Cirio Santoriello, il pm che insieme ai colleghi Marco Gianoglio e Mario Bendoni ha indagato sui bilanci della società dal 2018-19 al 2020-21.

Il pm Ciro Santoriello
Il pm Ciro Santoriello

Bufera sul pm Santoriello, cosa ha detto

Il magistrato, con una comunicazione al procuratore capo, Anna Maria Loreto, ha annunciato la decisione di astenersi dal rappresentare l'accusa nel processo che vede indagati, tra gli altri, gli ex vertici del club bianconero. La decisione fa seguito alle polemiche sollevate nelle scorse settimane quando, in un video che risale al 2019 e diffuso recentemente, il magistrato con una battuta scherzosa in un convegno confessava la sua fede calcistica per il Napoli. "Lo ammetto - le parole di Santoriello nel video, interpellato da un avvocato accanto a lui al tavolo dei relatori - sono tifosissimo del Napoli e odio la Juventus. Come tifoso è importante il Napoli, come pubblico ministero ovviamente sono anti-juventino, contro i ladrocini in campo, e mi è toccato scrivere archiviazioni". In un altro video il relatore, un avvocato, dice a Santoriello "rimaniamo distanti sul fatto che lei sia pm e io avvocato, lei tifa Napoli e io tifo Inter". Pronta la replica del pm dal tono scherzoso: "Vabbé, dai: basta no Juventus".

Indagati e accuse

Nell'udienza di lunedì si discuterà della richiesta di rinvio a giudizio nei confronti della Juventus e di altri 12 indagati, tra cui l’ex presidente Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Maurizio Arrivabene e Fabio Paratici. Le accuse della Procura false comunicazioni sociali, ostacolo alla vigilanza, aggiotaggio e false fatturazioni.

Il procuratore capo di Torino

Il procuratore della Repubblica a Torino, Anna Maria Loreto, ha "preso atto" dell'astensione dell'aggiunto Ciro Santoriello dal processo alla Juventus per la questione plusvalenze. Santoriello aveva inoltrato la comunicazione al capo dell'ufficio nei giorni scorsi. Il procuratore ha "apprezzato l'alto senso istituzionale e senso di lealtà e attaccamento all'ufficio" del magistrato.