Giovedì 20 Giugno 2024

Le pagelle di Milan-Napoli. Diaz che magia, Kvara non incide

Super Maignan, la porta rossonera è un fortino. Ammonizione pesante per Kim: salta il ritorno

Khvicha Kvaratskhelia durante Milan-Napoli (Ansa)

Khvicha Kvaratskhelia durante Milan-Napoli (Ansa)

Milano, 13 aprile 2023 – Il Milan supera il Napoli 1-0 nell’andata dei quarti di Champions League a San Siro. Decide Bennacer. Diaz che magia per il gol dell’1-0, Maignan super. Kvara non incide, Calabria gli prende le misure. Kim ammonito salta il ritorno martedì 18 aprile al Maradona.

I voti del Milan – di Giulio Mola

Maignan 8

Serata complicata, lui protagonista: prima viene salvato da Krunic, poi ci mette la manona su conclusione di Anguissa ed è ancor più reattivo su Zielinski. Strepitoso nel finale su Di Lorenzo

Calabria 6,5

Difficile tenere a bada lo scatenato Kvaratskelia, soprattutto in avvio dei due tempi, ma il capitano non molla un centimetro e morde le caviglie del georgiano.

Kjaer 7

Gli tocca controllare il mobilissimo Elmas prima e Raspadori poi. E se la cava benissimo. Difende ma attacca pure, nel finale del primo tempo con una gran capocciata manda il pallone sulla traversa.

Tomori 6

Sul centrosinistra per limitare il raggio d’azione di Lozano, dopo un avvio molto confuso e complicato si riprende. Nervoso ma efficace.

Hernandez 6,5

La tentazione è quella di alzarsi, ma Lozano e Anguissa inizialmente lo costringono ad arretrare e a rincorrere. quando la gara si mette sui binari giusti lui ha due marce in più

Krunic 6

Dopo 60’’ è provvidenziale il suo intervento sulla linea dopo conclusione di Kvara. Tanto fiato e agonismo soprattutto nei momenti più critici.

Tonali 6,5

Il pressing di Anguissa e compagni è fastidioso, in mediana si fa sentire eccome. Col piattone sfiora il 2-0.

Diaz 7

Tocca due palloni in mezz’ora, poi prima del giro di boa una magia: si divora il campo seminando Lobotka e Anguissa, innesca Leao che fa sponda per Bennacer (st Rebic sv).

Bennacer 7

Dovrebbe arginare Lobotka come al “Maradona” ma fatica a trovare la posizione. L’eurogol impreziosisce una gara in cui non si risparmia mai (Saelemaekers 6 A destra, prova ad allungare la squadra)

Leao 7

Ci mette tanto a entrare in partita. ma dopo aver passeggiato per 23’, il primo strappo è devastante, cinquanta metri palla al piede e palo sfiorato. poi l’assist a Bennacer per l’1-0. e qualche puntatina nella ripresa

Giroud 6

Accerchiato da Kim e soci e poco servito, ma sempre utilissimo.

all. Pioli 7

Prepara la sua partita a scacchi, Spalletti in avvio lo incastra col pressing alto. Poi la qualità di Diaz e Leao è decisiva ma la gestione del tecnico è perfetta.

Voto squadra 7

I voti del Napoli – di Ilaria Checchi

Meret 5,5

Il sinistro di Leao fuori di un nulla lo sveglia, Bennacer non gli lascia scampo, la traversa di Kjaer lo grazia.

Di Lorenzo 6

Il capitano regala una prova discreta ed è lui a impegnare più spesso i guantoni di Maignan.

Rrahmani 6

Deve guardare a vista Giroud: il compito gli riesce ma quando la difesa balla lui non si astiene. inutile nervosismo finale.

Kim 5,5

Detta i tempi alla retroguardia e ci prova di testa: si prende un giallo pesante per proteste che gli farà saltare il ritorno.

Mario Rui 5

Dal suo piede arriva la prima chance dopo nemmeno un minuto di gioco ma si perde Bennacer in occasione del vantaggio. Diaz lo manda in tilt.

Anguissa 4,5

Partecipa al festival dei gol sprecati: non riesce a disinnescare Leao ed è molto nervoso e impreciso. Il rosso completa l’opera.

Lobotka 5,5

Come al Maradona, si trova Bennacer alle calcagna e non riesce a tessere la trama azzurra: Leao lo fa correre a vuoto e si lascia scappare Brahim nell’azione del vantaggio. ZIELINSKI 5,5. Solo un reattivo Maignan gli nega la gioia del gol con un missile da fuori area. Si fa prendere dalla frenesia non capitalizzando a dovere le sue occasioni.

Lozano 5

Duella in fascia con Theo Hernandez senza lesinare in nervi tesi e agonismo spesso eccessivo. Inefficace.

Elmas 5

Schierato come “falso nueve”, non riesce a districarsi tra Tomori e Kjaer finendo per essere innocuo. slitta a destra con l’ingresso di Raspadori ma non incide.

Kvaratskhelia 5,5

Calabria gli prende le misure e le polveri restano bagnate: deludente.

All. Spalletti 5,5

I suoi "azzannano” la partita solo all’inizio e non riescono a dare la zampata decisiva perdendo poi lucidità: la lezione del Maradona è servita ma non è bastata.

Raspadori 5. Non è al top e si vede. Ndombelè sv.Politano sv. Olivera sv.

Voto squadra 5,5.