Sabato 15 Giugno 2024
MATTEO AIROLDI
Calcio

Pioli: "Partita di grande livello. Potevamo sfruttare meglio la superiorità"

Spalletti: "Ho ritrovato il mio miglior Napoli e sarà così anche al ritorno"

Pioli (ANSA)

Pioli (ANSA)

Milano, 12 aprile 2023 – Il Milan si prende il primo round dell’inedito doppio confronto di Champions League contro il Napoli piegando 1-0 i partenopei a San Siro nell’andata dei quarti di finale. I rossoneri hanno saputo resistere al veemente inizio degli azzurri (subito vicini al gol con Kvaratskhelia) e sono usciti alla distanza: un tiro di Leao finito fuori di un soffio al termine di una grande progressione ha scosso gli uomini di Pioli che sono passati in vantaggio al 39’ con Bennacer, bravo a sfruttare una bella combinazione tra Diaz e Leao e a freddare Meret con un potentissimo tiro di sinistro. Sbloccata la situazione, i rossoneri sono andati vicini al raddoppio con Tonali prima e Kjaer (traversa colpita con un colpo di testa). Nella ripresa il Napoli si è nuovamente lanciato all’attacco sfiorando a più riprese ma senza successo il pareggio, anche quando è rimasto in dieci per l’espulsione di Anguissa (salterà il ritorno anche Kim, già diffidato e ammonito al 78’); una situazione di superiorità di cui il Milan, pur giocando con personalità, non ha saputo approfittare. Soddisfazione ma anche cautela in vista del ritorno al Maradona – in programma martedì prossimo – nelle parole del tecnico del Milan Stefano Pioli ai microfoni di Amazon Prime Video: “Sto già pensando al ritorno, che sarà un grande match come lo è stato quello di questa sera. Una partita di grande livello, giocata con ritmo e intensità, ma con qualche errore tecnico di troppo su entrambi i fronti. Il Napoli è partito meglio di noi che abbiamo palleggiato male all’inizio. Dovevamo fare di più, perché loro sono stati più aggressivi rispetto alla partita di campionato. La partita l’abbiamo fatta contro una squadra forte. E' la prima volta negli ultimi tre anni che battiamo il Napoli qui a Milano”. Un po’ di rammarico per non aver saputo rimpinguare il bottino: “C’è un po’ di rimpianto per non aver sfruttato la superiorità numerica nel finale. Non siamo stati veloci, ma è altrettanto vero che abbiamo speso tanto. Il risultato, comunque, ci mantiene in equilibrio e ci dà possibilità di passare il turno. Nessun risultato avrebbe in ogni caso chiuso il discorso”.

Le parole di Spalletti

Speranza e fiducia in vista del ritorno anche nelle parole del tecnico del Napoli Luciano Spalletti, apparso soddisfatto di quanto prodotto dagli azzurri: “La penso come Pioli: la partita è apertissima, perché sarebbe stato difficile portare a casa un risultato che potesse incidere anche sul match di ritorno. Devo fare i complimenti ai miei calciatori, perché ho visto un grande atteggiamento. C’era il rischio di portarsi dietro le scorie della sfida di campionato e questo non è successo. Ho visto una grande reazione caratteriale da parte della mia squadra, che è molto sensibile. Ho ragazzi che non hanno esperienza internazionale e non hanno ancora giocato partite di questo livello”. Non preoccupano le assenze al ritorno di Anguissa e Kim: “Siamo arrivati qui vincendo tante partite. E’ stato un percorso di mesi. Se arrivi a dare 20 punti di distacco a grandi squadre come Inter e Milan, è un sintomo di forza, carattere e continuità. Non siamo dipesi da un singolo giocatore, ma da un modo di ragionare corretto, da un carattere forte di squadra e dalla qualità di questi ragazzi”. Discorso simile, infine, per le assenze in attacco di questa sera: “Se si pensa di continuo a ciò che ci manca, nello scorrere della partita queste mancanze diventano più evidenti. Non ci ho pensato. Se pensi di essere forte, probabilmente lo sei e se tu pensi di non portare a casa la partita, questo probabilmente accade. Va poi detto che Elmas ha fatto un grandissimo lavoro di pressione. E’ stato bravissimo e molto importante. Anche senza un terminale offensivo, abbiamo conquistato dieci angoli e Maignan ha fatto due o tre grandi interventi. Ho ritrovato il mio miglior Napoli e sarà così anche al ritorno".