Mercoledì 19 Giugno 2024
GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Calcio

Napoli, la clausola di Kim fa paura: il club pensa al rinnovo

Il sudcoreano potrebbe svincolarsi a luglio per 50 milioni: azzurri al lavoro per rimuovere o alzare la postilla

Kim Min-Jae (Ansa)

Kim Min-Jae (Ansa)

Napoli, 20 novembre 2022 - Non c'è rosa senza spine e così il Napoli, dopo pochi mesi dall'acquisto, deve già pensare a blindare Kim Min-Jae, il nuovo colosso della difesa.

L'insidia

Merito del sudcoreano, che ha saputo ambientarsi con immediato profitto raccogliendo tra l'altro l'eredità mica da ridere di Kalidou Koulibaly e merito di un contesto, quello azzurro, che oggi assume i connotati di una macchina perfetta in cui qualsiasi protagonista venga calato si rivela un ingranaggio impeccabile. Non è un caso, ragionando al contrario, che chi lascia il capoluogo campano attraversi spesso la parabola opposta, affrontando mesi complicati che sembrano ridimensionarne l'intero spessore: proprio il senegalese, oggi al Chelsea, in un certo senso ben fotografa questa tendenza. Tutto ciò appartiene al passato: al Napoli interessano il presente e, quanto a Kim, soprattutto il futuro, con una nube che già minaccia il sodalizio. Nel contratto del classe '96 figura una clausola valida solo l'estero e da esercitare in una finestra che va dall'1 al 15 luglio: il valore non trascendentale per i prezzi di mercato (50 milioni) crea qualche inquietudine dalle parti di Castel Volturno. In questi casi gioca un ruolo importante anche la volontà del ragazzo, che tra i tanti volti nuovi della scorsa campagna acquisti è forse quello che a livello ambientale si è calato meglio nella nuova realtà: lo si evince dal rendimento in campo ma anche dai tanti atteggiamenti extra che denotano l'entusiasmo di un difensore rude ma carismatico. Le scuse dopo l'errore commesso contro l'Udinese, uno dei primi da quando veste l'azzurro, hanno mostrato a tutti con chiarezza il vero volto di Kim.

Vetrina Mondiale

Proprio a tutti, anche a quei club che ambiscono al colpaccio già la prossima estate. Da qui l'urgenza del club, palesata tra l'altro tramite le parole di Cristiano Giuntoli, di eliminare quanto prima quella pericolosa postilla. L'alternativa parla di una 'semplice' modifica al rialzo atta a scoraggiare qualsiasi ammiratrice di un giocatore che, tanto per complicare ulteriormente le cose, si metterà in mostra negli imminenti Mondiali in Qatar. Certo, il contesto, quello della Corea del Sud, non si preannuncia quello migliore per intraprendere un cammino lungo e fruttuoso, ma a prescindere dall'esito dell'avventura iridata Kim piace già a tanti. Dall'altro lato c'è un Napoli che continua a guardare in casa Fenerbahce: nel mirino ci sono il centrocampista Miguel Crespo e i fantasisti Ferdi Kadioglu e Arda Guler.

Leggi anche - Mondiali Qatar 2022, Qatar-Ecuador: probabili formazioni e dove vederla in tv