Martedì 18 Giugno 2024
MATTEO AIROLDI
Calcio

Milan-Empoli, Pioli: "Serviranno umiltà e determinazione"

Il tecnico rossonero ha parlato alla vigilia del match contro i toscani

Pioli (ANSA)

Pioli (ANSA)

Milano, 6 aprile 2023 – La prestazione ai limiti della perfezione di domenica scorsa in casa del Napoli è ormai finita negli archivi del recentissimo passato del Milan che già domani, venerdì 7 marzo, dovrà giocoforza voltare nuovamente pagina e concentrarsi sull’impegno pre pasquale di Serie A contro l’Empoli. Quel che è certo è che i rossoneri, se vorranno portare a casa altri tre punti fondamentali in chiave Champions League, dovranno tenere alto il livello della tensione: “Domani – ha spiegato mister Stefano Pioli nella consueta conferenza stampa prepartita – sarà a dir poco determinante conservare la stessa tensione: le partite si vincono in primo luogo con gli atteggiamenti, la qualità e la determinazione. Dovremo essere determinati, umili perché per noi il campionato è molto importante e perché vogliamo approfittare di questo turno casalingo”. La concentrazione è tutta sulla gara di domani. La gara contro i toscani sarà un’altra tappa fondamentale del rush conclusivo della stagione e il mantra di Pioli rimane “Restiamo sul pezzo”: “Continuo a ripetere ai ragazzi che i prossimi due mesi saranno decisivi. I giudizi sono ancora parziali, perché mancano ancora dieci gare di campionato e tutta la Champions. Dobbiamo stare sul pezzo. Chiaro è che la vittoria di Napoli è importante, ma deve darci lo slancio per giocare tutte le gare con la stessa determinazione, attenzione, tensione, voglia e qualità. Dobbiamo continuare su questa strada e pensare solo alla gara di domani. Soltanto in questo modo potremo essere sempre performanti”. Sulla possibile formazione titolare il tecnico rossonero preferisce non sbilanciarsi, anche se anticipa che qualche cambio nell’undici titolare ci sarà: “La formazione sarà la migliore possibile per come ho visto i giocatori e per quelle che sono le mie idee. Poi è chiaro che nei prossimi dodici giorni giocheremo quattro partite importanti e quindi qualche cambio ci sarà”. Possibile che venga concesso un po’ di riposo – almeno a inizio gara – a Brahim Diaz, che contro il Napoli ha accusato un leggero fastidio all’adduttore: “Ha svolto un paio di allenamenti a parte, ma domani sarà comunque a disposizione e a me toccherà fare le giuste scelte. Non è un esterno, ma a Napoli partendo dal centro-destra ha fatto bene. Per noi è importante e deve stare bene”. Chi partirà certamente dal 1’ è Rafael Leao, che con il ritorno sulla parte sinistra della trequarti ha ritrovato la brillantezza dei giorni migliori e soprattutto il gol: “Cerco sempre di mettere in campo la miglior squadra possibile dal punto di vista tattico e tecnico ma anche le giuste caratteristiche per vincere le partite. Sta bene sulla sinistra? A me ha detto il contrario, ma l’importante è che stia bene e che giochi con il sorriso. Non deve essere ansioso. Come la squadra ha passato un momento in cui non eravamo liberi e sereni a dovere”.

Elogi anche per Krunic, Saelemaekers e Bennacer, autori di una grande prestazione contro il Napoli: “Ci sono aspetti che i numeri non spiegano bene. Rade sa far giocare bene chi gli sta accanto. Occupa bene gli spazi con e senza la palla. So che è un giocatore importante per questa squadra. Lo so io e lo sanno i compagni. E’ molto affidabile e disponibile. Saelemaekers sta bene, è imprevedibile e ha caratteristiche importanti. Per quanto riguarda Bennacer, è un centrocampista completo. Sa costruire dal basso, aggredire alto e tirare. Vedremo che scelte farò domani”. La chiosa è dedicata al prossimo match di Champions contro il Napoli, che è ancora lontano nella mente dei rossoneri: “Non pensiamo a quella gara perché il campionato è importante e perché altrimenti non avremmo capito nulla della gara di domenica”.