Pepe Reina, 35 anni
Pepe Reina, 35 anni

Napoli, 25 febbraio 2018 - La notizia era nell'aria da tempo, per la precisione da poco meno di un anno quando, in seguito alla rottura con De Laurentiis, il rinnovo è stato letteralmente congelato. Adesso però è una certezza: quella in corso è l'ultima stagione di Reina a Napoli.

ADDIO ANNUNCIATO - A confermare l'indiscrezione è stato lo stesso portiere durante la festa di compleanno di sua figlia. ''Nel calcio funziona così, oggi sei qui, domani lì'' è il laconico commento dell'estremo difensore che tra l'altro aveva già lasciato un indizio sul futuro non confermando l'iscrizione a scuola della piccola Grecia. Insomma, le premesse per l'addio c'erano tutte e non si può certo pensare che l'ufficialità della fine del rapporto tra Reina e il Napoli al termine della stagione possa ledere al prosieguo della stessa: ai tempi delle lacrime dopo la vittoria sull'Atalanta, quando sul portiere spagnolo era in corso il corteggiamento del PSG, si era già percepita l'aria di separazione tra l'ex Liverpool e il club campano, con il famoso patto scudetto rimasto l'unico collante per vivere insieme un anno sulla cresta dell'onda, come poi tra l'altro sta accadendo. E poi, che ne sarà del quarto giocatore con più presenze in Europa?

ARIA ROSSONERA - Probabile che il futuro di Reina continui a parlare italiano: esiste una bozza di accordo tra il portiere e il Milan, al lavoro per il dopo Donnarumma. Quella operata dal club meneghino è una brusca virata anagrafica tra il classe '99 di Castellammare di Stabia e il 35enne attualmente in forza alla capolista che però, come si evince appunto dall'andamento in campionato degli azzurri, sta dimostrando di avere ancora tutte le carte in regola per giocare ad alti livelli. Sarri fa leva proprio sulla grande professionalità di Reina per continuare a difendere i pali del San Paolo senza grossi errori, come avvenuto finora in una stagione al termine della quale, e a prescindere dall'esito finale, il Napoli è destinato a perdere una delle colonne delle ultime annate.

CHI DOPO PEPE? - In estate toccherà a Giuntoli procurare a Sarri un nuovo numero 1: il parere del tecnico toscano è decisivo al punto che Perin è stato bocciato dal primo casting a causa delle scarse qualità con i piedi del portiere del Genoa. Per il dopo Reina restano in pole Bernd Leno del Bayer Leverkusen e Alex Meret, attualmente in prestito alla Spal ma di proprietà dell'Udinese, club che accoglierebbe Sepe se si delineasse un'operazione di scambio tra guantoni.