Domenica 23 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Juve, John Elkann: "Neghiamo ogni illecito". E Lapo alla squadra: "Vergognatevi dopo Sassuolo"

Il presidente di Exor invia una lettera agli azionisti, mentre il fratello non le manda a dire ai ragazzi di Allegri dopo il ko con il Sassuolo

John Elkann

John Elkann

Torino, 17 aprile 2023 - "La Juventus nega ogni illecito". E' questo il messaggio lanciato forte e chiaro da John Elkann, presidente di Exor (la holding che controlla la società bianconera), attraverso una lettera inviata agli azionisti. Le sue parole acquistano ulteriore peso perché arrivano ad appena due giorni dalla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni in merito al caso plusvalenze, per il quale ai piemontesi sono stati inflitti 15 punti di penalizzazione in classifica. Punti che verrebbero riassegnati in caso di verdetto favorevole alla Vecchia Signora. "Sono stati i procedimenti legali contro il club ad aver occupato il CdA della società che si è riunito 18 volte durante l'anno - si legge - Il livello di pressione è aumentato al punto che il CdA ha deciso di dimettersi per consentire alla società di tutelarsi nel modo più efficace contro accuse che vanno dalla presunta inadeguatezza contabile alle comunicazioni inesatte ai mercati finanziari, relative principalmente ai trasferimenti di calciatori e ad accordi sugli stipendi. La Juventus nega ogni illecito". 

I ringraziamenti ad Andrea Agnelli

Nella lettera, Elkann ha voluto ringraziare anche il cugino Andrea Agnelli. "Ringrazio il Cda della Juventus per aver agito con responsabilità e in particolare il suo presidente Andrea Agnelli, che ha guidato la Juventus in un'era di trasformazione e vittorie. Il club ha avuto un notevole successo vincendo tutto in Italia e a livello internazionale e ha ospitato 27 campioni del mondo, più di ogni altro club nella storia. Questo livello di successi sportivi, che porta gioia ai nostri tifosi, crea una considerevole animosità che può manifestarsi quando il club affronta certe sfide. La Juventus ha ora un nuovo presidente, Gianluca Ferrero, e un nuovo CEO, Maurizio Scanavino, che è anche alla guida della nostra media company GEDI, in cui sta conducendo un turnaround di successo. Alla Juventus Gianluca e Maurizio saranno supportati da un nuovo CdA e sono partiti bene per garantire che la Juventus affronti le sfide attuali salvaguardando la sua reputazione per consentirle di tornare più forte dentro e fuori dal campo".

Il calcio europeo

Il numero uno di Exor ha affrontato anche il momento vissuto dal calcio europeo. "In misura maggiore rispetto a molte nostre Società, la Juventus nel 2022 si è trovata ad affrontare crescenti avversità interne ed esterne, che il Club ha faticato ad affrontare. In generale, il calcio europeo non riesce a tenere il passo col crescente potere finanziario della Premier League, i cui ricavi dovrebbero triplicare quelli della Serie A entro la fine di questa stagione. Gli effetti di questo dominio si vedono sul mercato trasferimenti, che a sua volta gioca un ruolo fondamentale nei successi dei club: nella sessione estiva 2022, la spesa lorda per i trasferimenti della Premier League è stata pari alla spesa aggregata di Serie A, Liga, Bundesliga e Ligue 1 e questa situazione è proseguita nella sessione invernale col solo Chelsea che ha speso più della spesa totale di tutti i club dei quattro campionati. In questo contesto, la Juventus ha registrato una perdita significativa di 239 milioni di euro nell'anno e per la prima volta dal 2011 la squadra maschile non ha vinto alcun titolo".

Il tweet di Lapo

Da un Elkann all'altro. Subito dopo il fischio finale di Sassuolo-Juventus terminata in favore dei neroverdi, Lapo è intervenuto via social per esprimere tutto il proprio disappunto. Sotto al tweet del club bianconero relativo alla sconfitta, ha commentato: "Non potete, dovete fare meglio. Vergognatevi". Un messaggio che immediatamente ha riscosso il consenso dei tifosi della Vecchia Signora. Lapo ha poi aggiunto: "Forza ragazzi, dovete tornare vincenti e forti. Abbiamo bisogno di voi, ci sono giochi importanti e ognuno di voi conta. Forza Juve".

Leggi anche: Ciro Immobile, l'incidente e le partite che salta