Martedì 25 Giugno 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Europa League, Juventus-Friburgo: probabili formazioni, orario e dove vederla

All'Allianz Stadium va in scena l'andata degli ottavi di finale. Allegri punta sulla coppia Di Maria-Vlahovic, mentre dall'altra parte occhio a Grifo

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

Torino, 8 marzo 2023 - La missione ottavi di finale di Europa League sta per partire in casa Juventus. All'Allianz Stadium va in scena domani, giovedì 9 marzo, il primo atto della sfida fra i bianconeri e i tedeschi del Friburgo, che nella fase a gironi della seconda competizione continentale per club sono rimasti imbattuti, collezionando quattro successi e due pareggi con 13 gol segnati e appena tre subiti, e conquistando il primo posto nel raggruppamento G (lo stesso del Nantes). Non un avversario semplice quindi per la Vecchia Signora, alla luce pure del rendimento tenuto dalla formazione allenata da Christian Streich in Bundesliga, dove occupa attualmente la quarta posizione insieme al Lipsia, a -7 dalla capolista Bayern Monaco. 

Le parole di Kostic 

Chi conosce bene il Friburgo per averlo più volte affrontato con indosso la casacca dell'Eintracht Francoforte nel campionato tedesco è Filip Kostic. "Affrontiamo una squadra tosta e compatta, che può contare su un ottimo allenatore, Bisognerà controllare tutte le situazioni di gioco, anche se loro sono bravi ad adattarsi. Meritano tutti i risultati che stanno raggiungendo. Sarà complicato giocare contro di loro, ma noi abbiamo grandissima qualità, giocatori sopra la media, siamo compatti e molto attenti", sottolinea il serbo, uno che sa come vincere l'Europa League per averlo fatto nella passata annata. "E' il nostro obiettivo principale. Dovremo cominciare forte domani e poi pensare una partita alla volta. L'ambientamento alla Juventus? Non ho trovato particolari problemi e per questo devo ringraziare l'ambiente intero. Gioco meglio in fase difensiva rispetto a prima di incontrare Allegri. Vlahovic? I momenti dove si fatica a segnare li passano un po' tutti - lo conforta Kostic - Ma lui è sempre affamato ed è un grande professionista. Spero che vada in gol domani: sbloccandosi ritroverebbe fiducia". 

La conferenza di Allegri

Restando in tema di fiducia, Massimiliano Allegri ne ha eccome per il suo centravanti. "Di Vlahovic sono contento. A Roma - specie nel primo tempo - ha fatto bene a livello tecnico. Rispetto a prima, ha responsabilità diverse da quando è a Torino. Sta crescendo, poi ci sono dei momenti in cui le cose vanno bene e altri in cui vanno meno bene". Domani sera, l'ex Fiorentina dovrebbe far coppia nuovamente con Angel Di Maria in avanti. "Sta bene e domani partirà titolare, poi a gara in corso vedremo se lasciarlo in campo per tutti i 90 minuti oppure no. Formazione? Domattina vedrò chi ho a disposizione - afferma l'allenatore livornese - Davanti dovrò gestire al meglio le forze, dato che domenica si torna in campo e Kean mancherà per due giornate di campionato. Moise è il primo a sapere di aver sbagliato, mi ha chiesto subito scusa e pagherà la multa. E' un calciatore importante. C'è bisogno di tutti, indipendente dagli errori che commettono". Contro il Friburgo dovrebbero essere regolarmente a disposizione sia Paul Pogba che Alex Sandro. "Paul oggi ha fatto lavoro differenziato, domani capiremo se potrà giocare. Bonucci? Domenica a Roma ha fatto una buona gara in 50/55 minuti. Dipende dalle condizioni di Alex Sandro, che al 99% dovrebbe essere a disposizione. De Sceglio è out, mi auguro di recuperarlo per domenica. A prescindere da chi andrà in campo - continua Allegri - dovremo avere un atteggiamento propositivo per porre le basi per la qualificazione. Il Friburgo è una squadra forte fisicamente, è imbattuta in Europa League e merita assoluto rispetto. Dobbiamo tornare a vincere in casa nelle competizioni europee, dato che in questa stagione abbiamo ottenuto solo un successo interno. Sarebbe importante non subire gol".

I precedenti

Quello in programma domani sera all'Allianz Stadium di Torino sarà il primo match di sempre fra la Juventus e il Friburgo. Friburgo che nella sua storia nelle manifestazioni continentali per club non ha mai sfidato una formazione del nostro Paese. Per quanto concerne invece la società piemontese, questa è rimasta imbattuta in sette delle ultime otto gare giocate contro formazioni tedesche in competizioni Uefa. L’unica sconfitta è quella per 4-2 ai supplementari contro il Bayern Monaco e risale al 16 marzo 2016, in occasione del ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Inoltre, i bianconeri non sono mai stati eliminati da una compagine della Bundesliga tra Coppa Uefa e Europa League in nove doppi confronti. L’ultimo risale alla semifinale di Coppa Uefa col Borussia Dortmund del 1994/95.

Le probabili formazioni

Allegri ha solamente un dubbio di formazione: chi in difesa fra Bonucci e Alex Sandro? Se il secondo non dovesse essere al 100%, allora si rivedrà in campo dal primo minuto Bonucci. In avanti Di Maria verrà preferito a Chiesa. Dall'altra parte il pericolo numero uno per la difesa piemontese è Vincenzo Grifo, che è il giocatore italiano che in questa stagione ha partecipato a più gol contando tutte le competizioni (20, frutto di 14 sigilli e sei assist). Il classe ’93 ha già raggiunto il suo record personale sommando reti e assist in una singola stagione nei cinque maggiori campionati europei, sempre considerando ogni manifestazione (20, appunto, come nel 2021/22, 13 reti e sette passaggi vincenti in 40 presenze in quel caso). Nel novembre del 2018, Grifo ha esordiato in Nazionale nell'amichevole disputata contro gli Stati Uniti. Da quel momento in avanti sono arrivate altre sei apparizioni in azzurro, anche se solo una in un match ufficiale (quello con l'Irlanda del Nord, valido per le qualificazioni mondiali). Sono quattro nel complesso i suoi gol con l'Italia, frutto di due doppiette: la prima contro l'Estonia nel novembre del 2020 e la seconda due anni più tardi contro l'Albania. A Torino, il Friburgo dovrebbe schierarsi con la difesa a tre, con un centrocampo con quattro interpreti e la coppia composta da Dean e Grifo alle spalle dell'unica punta Holer.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic. All. Allegri. Friburgo (3-4-2-1): Flekken; Sildillia, Ginter, Lienhart; Kubler, Eggestein, Hofler, Gunter; Doan, Grifo; Holer. All. Streich.

Orario e dove vederla 

La gara d'andata dell'ottavo di finale fra Juventus e Friburgo va in scena giovedì 9 marzo, con calcio d'inizio fissato alle 21. Sarà possibile seguire la partita in diretta tv su Dazn, Sky Sport Uno, Sky Sport 4K e Sky Sport canale 252. In streaming invece l'incontro verrà trasmesso su Dazn, Sky Go e Now. 

Leggi anche: Conference League, dove vedere e a che ora il match d'andata della Fiorentina