Pjanic e Ronaldo
Pjanic e Ronaldo

Torino, 30 gennaio 2020 - Maurizio Sarri può sorridere in vista del lunch match di domenica con la Fiorentina. Già, perché il tecnico della Juventus potrà contare su Miralem Pjanic, che ha completamente recuperato dalla botta alla caviglia rimediata a Napoli. Il giocatore bosniaco oggi si è allenato regolarmente con il gruppo, mentre - come da programma prestabilito - Matthijs de Ligt ha svolto un lavoro personalizzato. Nessun dubbio sulla presenza dal primo minuto del difensore olandese, così come quella del regista ex Roma, che in questa stagione ha saltato solo tre partite, di cui una per squalifica, collezionando 27 presenze, tre gol e quattro assist. 

RECORD NEL MIRINO - A proposito di statistiche: contro la Fiorentina, Cristiano Ronaldo ha l'occasione di entrare nella storia bianconera andando a eguagliare David Trezeguet in quanto al numero di gare consecutive in campionato con almeno una rete messa a segno. Il portoghese è a otto dopo il sigillo al San Paolo e si trova a una sola partita di distanza dal francese, che nel dicembre 2005 arrivò fino a nove. Il record in serie A invece appartiene a Gabriel Omar Batistuta e Fabio Quagliarella, entrambi a quota 11. Nel corso della striscia positiva, il primo realizzò 14 gol, mentre il secondo 13. CR7 è invece a 12 e punta con decisione a prendersi il primato. 

EMRE CAN SALUTA? - Una stagione impressionante quella del cinque volte Pallone d'Oro, salito a 17 centri in campionato, dietro solo a Ciro Immobile (23). Ronaldo guiderà ancora una volta l'attacco della Vecchia Signora domenica, quando Emre Can potrebbe già aver salutato Torino. Il classe '94 è infatti al centro di una trattativa fra il club piemontese e il Borussia Dortmund. "Non è rimasto molto tempo. Non è un segreto che stiamo pensando a lui, anche se non abbiamo preso ancora alcuna decisione. Uno o due trasferimenti possono ancora avvenire domani così come possono non succedere", le parole del direttore sportivo dei gialloneri, Michael Zorc. Il tempo stringe e le due società si devono sbrigare se vogliono chiudere l'affare, dato che la deadline è fissata per domani alle 20.