Allo Juventus Stadium non si gioca (Ansa)
Allo Juventus Stadium non si gioca (Ansa)

Napoli, 5 ottobre 2020 - Il caso Juventus-Napoli sarà l'argomento principale oggi degli incontri tra il ministero dello Sport, Vincenzo Spadafora e i vertici del calcio italiano dopo il corto circuito che si è creato tra il provvedimento della Asl di Napoli che ha imposto la quarantena ai giocatori partenopei dopo la positività al Coronavirus di tre membri del club partenopeo (tra cui i calciatori Elmas e Zielinski) e la Lega Calcio che ha mantenuto in cartellone la partita Juventus-Napoli. Intanto il caso è sempre più complesso e oggi scende in campo anche la Procura della Federcalcio che ha aperto un fascicolo sul Napoli.

Covid, il bollettino del 5 ottobre

La Procura della Figc

La Procura federale ha aperto un'inchiesta sulla corretta applicazione da parte del Napoli dei protocolli sanitari validati dal Cts subito dopo la
notizia della prima positività di un calciatore azzurro, e nelle ultime ore il capo dell'ufficio, Giuseppe Chinè, ha chiesto copia della corrispondenza tra la Asl, la Regione ed il club. Lo apprende l'Ansa da fonti calcistiche.

Il vertice

Spadafora incontrerà oggi pomeriggio il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino a Palazzo Chigi. Successivamente si recherà nella sede della Federcalcio per parlare con Gabriele Gravina. Incontri già programmati che assumono particolare importanza dopo quanto accaduto ieri, appunto con la mancata disputa del big match. Incontri importantissimi per trovare una linea futura che eviti casi come quello di Juve-Napoli. La domanda fondamentale è: in casi simili prevalgono i protocolli firmati dalla Federcalcio o una disposizione dell'autorità sanitaria?

Il giudice sportivo

Domani (martedì) intanto il giudice sportivo della serie A dovrà decidere in merito alla gara di domenica sera a Torino: il Napoli non si è presentato mentre Juve e arbtro erano regolarmente in campo. A stretti termini di regolamento il Napoli dovrebbe perdere 0-3 a tavolino. A quanto si sa però il giudice sportivo non prenderebbe la decisione domani, disponendo ulteriori accertamenti.

Il caso in Parlamento

Il caso Juventus- Napoli sbarca in Parlamento. Interpellato dall'Adnkronos, il deputato campano dei 5 Stelle Luigi Iovino annuncia una interrogazione al ministero della Salute "per far luce su questa incresciosa vicenda".

L'infettivologo Galli

L'infettivologo Massimo Galli, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha dato il suo giudizio sulla vicenda che ha coinvolto, ieri, la Juventus e il Napoli. "Il Napoli se si fosse mosso avrebbe contravvenuto ad un'indicazione e avrebbe commesso un reato penale, essendo stato messo in quarantena. Doveva stare nel luogo eletto come sede dell'isolamento fiduciario".