Mercoledì 29 Maggio 2024
MANUEL MINGUZZI
Calcio

Inter, Lukaku al lavoro per ritrovare la forma: Marotta lo confermerà fino al 2024

Il belga, fuori dai Mondiali dopo quattro occasioni gol fallite, non è più lui: serve lavorare a Milano per ritrovare condizioni e il club rinnoverà il prestito

Romelu Lukaku

Romelu Lukaku

Milano, 2 dicembre 2022 - Un Mondiale davvero deludente per il Belgio, fuori ai gironi dopo il pareggio di ieri contro la Croazia. Ancora più cocente l’amarezza di Romelu Lukaku, uscito dal campo prendendo a pugni la paratia di una panchina. Big Rom non ha concretizzato un numero di palle gol impressionanti nel secondo tempo e anche una sola rete avrebbe promosso i belgi. L’attaccante dell’Inter ha pagato la tanta inattività e la scarsa condizione fisica dopo l’infortunio muscolare e ora punterà tutto sul nerazzurro per essere pronto a gennaio.

Ritrovare la forma e rinnovare il prestito

Finale di 2022 molto difficile per Lukaku. Tornato all’Inter dopo l’opaca parentesi al Chelsea, Big Rom cullava il sogno di fare ancora la differenza in Serie A con la maglia che più gli è rimasta dentro: quella dell’Inter. Se il gol all’esordio sembrava disegnare una stagione da protagonista, il lungo infortunio muscolare lo ha invece imbrigliato in una laboriosa e difficile risalita. Dopo tante settimane a guardare i compagni giocare, Lukaku è rientrato vicino alla sosta mondiale ma una ricaduta sulla vecchia cicatrice lo ha tolto di nuovo di mezzo, con la paura anche di saltare la rassegna iridata. Il tutto ha prodotto un Lukaku svagato e fuori forma in Qatar, con l’epilogo che si è consumato contro la Croazia. Ma è tempo di reagire per il gigante belga che vuole tornare decisivo a partire da gennaio, quando la stagione ripartirà. E allora vacanze ridotte per tornare il prima possibile a lavorare alla Pinetina in vista della ripresa, che vedrà subito l’Inter opposta alla capolista Napoli in un primo match dentro o fuori in ottica lotta Scudetto. Non solo, perché la dirigenza è al lavoro per blindare Lukaku anche per la prossima stagione. L’ipotesi più accreditata è effettuare un nuovo prestito per la stagione 2023/2024 e poi pensare ad un acquisto definitivo tra un anno e mezzo. Ovviamente serviranno gli incastri economici giusti per il prestito oneroso, perché le recenti difficoltà di Big Rom potrebbero portare ad una richiesta di sconto da parte dell’Inter nei confronti del Chelsea. In un modo o nell’altro Lukaku rimarrà all’Inter anche il prossimo anno, resta solo da capire con quale formula accadrà. Adesso, però, è tempo di pensare al presente e di tornare quello di una volta. Leggi anche - Napoli, Osimhen potrebbe partire in estate