Achraf Hakimi
Achraf Hakimi

Milano, 17 giugno 2021 – Le parole di ieri dell’agente di Achraf Hakimi e Lautaro Martinez aprono di fatto il mercato dell’Inter. Tra i due, il sacrificabile potrebbe essere il marocchino, mentre per la punta l’Inter è pronta a resistere. Serve una cessione importante e per il momento è Hakimi ad avere diverse pretendenti fuori dalla porta: si parte dal Psg e si finisce al Chelsea fresco campione d’Europa in carica.

Conguaglio più contropartita


Si apre un duello europeo per Achraf Hakimi. Da tempo il Psg ha messo nel mirino la freccia destra nerazzurra, ma l’Inter chiede 80 milioni e per il momento si è faticato ad arrivare a 60. La fase di stallo ha portato l’inserimento del Chelsea che potrebbe pareggiare l’offerta di 60 milioni dei parigini aggiungendo una contropartita tecnica gradita ai nerazzurri. Si parla degli esterni, ovviamente. Emerson Palmieri può essere per i blues una pedina di scambio importante nella trattativa, tuttavia il preferito da Simone Inzaghi sarebbe Marcos Alonso, che ha una valutazione maggiore. Trovare una quadra economica non sarà facile perché è inevitabile una disparità di valutazioni tra il costo totale di Hakimi, la parte di conguaglio economico e il valore della contropartita tecnica da inserire. Ma il Chelsea c’è e porterà il Psg a reagire.

 

Rilancio anche del Psg?


L’inserimento forte del Chelsea dovrebbe produrre una reazione da Parigi. La dirigenza del Psg sa che dovrà arrivare almeno a 70 milioni per porre una base di trattativa rispetto alla richiesta di 80 dell’Inter. Colmare 20 milioni di gap, prima offerta 60, è molto più complicato che colmarne 10, soprattutto inserendo qualche bonus. Ecco allora che nei prossimi giorni è attesa una nuova proposta da Parigi, magari più vicina a quella che l’Inter reputa necessaria per imbastire un tavolo di conversazione. Il Psg si è mosso prima ed è ancora da considerare in vantaggio, ma non potrà indugiare ancora a lungo e rischiare che il Chelsea proponga l’offerta giusta. E’ sfida tra Londra e Parigi.

 

Leggi anche - Euro 2020, Italia-Svizzera 3-0