Lunedì 20 Maggio 2024
GABRIELE SINI
Calcio

Cremonese-Fiorentina 0-2, i viola ipotecano la qualificazione in finale

Gli uomini di Italiano sbancano lo Zini con i gol di Cabral e Nico Gonzalez. I grigiorossi cercheranno l'impresa al Franchi

Soccer: Italian Cup; US Cremonese vs ACF Fiorentina

Soccer: Italian Cup; US Cremonese vs ACF Fiorentina

Cremona, 5 aprile 2023 - La Fiorentina torna a casa con un pezzo di qualificazione in tasca. I viola hanno vinto contro la Cremonese nell'andata della semifinale di Coppa Italia, con il risultato di 0-2. I gol di Cabral al 20' e Nico Gonzalez su rigore al 75' spianano la strada verso la finale agli uomini di Vincenzo Italiano, che hanno espugnato con successo lo stadio Zini di Cremona. La squadra di Ballardini, rimasta in dieci uomini nell'ultimo quarto d'ora per l'espulsione di Aiwu - a causa di un salvataggio sulla linea effettuato con un braccio, che ha concesso il rigore agli ospiti - non sono riusciti ad arginare i gigliati, nonostante abbiano creato diverse opportunità da rete. Ora l'appuntamento è allo stadio Franchi, dove si deciderà quale delle due compagini potrà giocarsi il titolo con la vincente della sfida tra Juventus e Inter.

Le formazioni iniziali

Davide Ballardini schiera la sua Cremonese con la difesa a tre. Sarr gioca tra i pali al posto di Carnesecchi, che oggi farà panchina. Aiwu, Bianchetti e Vasquez compongono la linea difensiva titolare, mentre sulle fasce a tutto campo ci sono Pickel da una parte e Valeri dall'altra. In mezzo al campo Castagnetti, Meité e Benassi sono gli irrinunciabili del tecnico, mentre in attacco c'è la coppia composta da Tsadjout e Ciofani. Parte dalla panca Dessers, pronto a subentrare. Vincenzo Italiano non prende assolutamente sotto gamba l'impegno di Coppa e schiera i titolari di sempre con il 4-2-3-1. In porta c'è Terracciano, in difesa, da sinistra a destra, Dodò, Martinez Quarta, Igor e Biraghi. In mediana i prescelti sono Amrabat e Mandragora, che agiscono da diga alle spalle dei giocatori offensivi: Ikoné, Barak e Nico Gonzalez si muovono sulla trequarti, Cabral si prende la maglia da titolare come unica punta.

Primo tempo

Pronti, via e la partita viene interrotta per il lancio di alcuni fumogeni dagli spalti. Si riprende al terzo minuto di gioco e, al 5', Sarr compie già un paio di parate molto importanti su Ikoné e Barak, che in area di rigore non riescono a bucare la porta della Cremonese. Poco dopo ci prova anche Martinez Quarta, che incorna un bel cross di Mandragora fuori dallo specchio della porta. Dall'altra parte Tsadjout ha una chance pazzesca: dal cuore dell'area calcia di mancino verso il secondo palo, Terracciano va a terra come un gatto e devìa con la punta delle dita un pallone destinato all'angolino basso. Poco prima del quarto d'ora di gioco, Cabral trova una conclusione di controbalzo da circa venti metri, che fa la barba al palo alla sinistra del portiere. Il gol che apre le marcature è della Fiorentina e arriva al minuto 20. Biraghi mette in mezzo un traversone perfetto, tagliato verso la porta, che Cabral impatta di testa per battere l'estremo difensore di casa. I grigiorossi accusano il colpo, anche psicologicamente, mentre i viola ora dominano il campo e il possesso palla. Alla mezz'ora gli ospiti hanno altre due opportunità per indirizzare il discorso qualificazione. Al 29' Ikoné ruba un pallone sanguinoso a Meité, trova Nico Gonzalez in area e, incredibilmente, l'esterno colpisce di testa addosso a Sarr, che in qualche modo si salva da distanza estremamente ravvicinata. Un minuto dopo ancora Nico Gonzalez prende l'iniziativa, sguscia in mezzo a tre avversari e propizia una conclusione di Biraghi, che spara in curva. Negli ultimi minuti non succede granchè, ad eccezione di un tentativo di Martinez Quarta, che dalla distanza impegna il portiere avversario ad una parata di media difficoltà. Le squadre vanno al riposo con la Fiorentina avanti per 1-0.

Secondo tempo

L'inizio della ripresa è simile all'andamento di buona parte della prima frazione di gioco. La Fiorentina fa gioco, la Cremonese cerca l'occasione giusta per rientrare in partita. Al 48' Mandragora filtra per Ikoné, che rientra sul mancino e manca il bersaglio. Due minuti dopo Dessers, appena entrato in campo per dare energie nuove ai grigiorossi, effettua un paio di dribbling negli ultimi sedici metri e il suo destro viene respinto da Terracciano, reattivo sulla conclusione centrale. I padroni di casa tentano di imbastire qualche manovra, mentre i viola ora non riescono a gestire il possesso come fatto fino a qualche minuto prima. Al minuto 60 Terracciano deve compiere un vero miracolo per salvare il vantaggio dei suoi: Buonaiuto e Dessers dialogano in contropiede, il numero 10 manca clamorosamente l'impatto con la sfera con il sinistro, ma in qualche modo riesce a riprovarci, sbattendo però contro il portiere ospite. La Fiorentina esce dal periodo più complicato della sua partita. Amrabat al 69' ci prova dai venti metri ma calcia in curva. Tre minuti dopo Sarr salva su un'incornata di Cabral, Ikoné alimenta nuovamente per il suo centravanti, che calcia a botta sicura e trova la respinta di Aiwu sulla linea di porta. L'arbitro Mariani viene richiamato al Var, che segnala un fallo di mano del difensore della Cremonese, che ha evitato il gol con il gomito destro; Aiwu viene dunque espulso e il direttore di gara concede il rigore ai viola. Nico Gonzalez si presenta sul dischetto e firma il 2-0 che potrebbe mettere la pietra tombale sul discorso qualificazione. Nell'ultima fase del match, la Fiorentina sfiora il colpo del k.o definitivo con Martinez Quarta, che a giro impegna Sarr in una parata esteticamente pregevole.

Il tabellino del match

Cremonese (3-5-2): Sarr; Aiwu, Bianchetti, Vasquez; Pickel, Castagnetti, Meité, Benassi, Valeri; Tsadjout, Ciofani. Allenatore: Ballardini Panchina: Carnesecchi, Saro, Sernicola, Ghiglione, Quagliata, Lochoshvili, Galdames, Afena Gyan, Ricci, Dessers, Buonaiuto. Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Dodô, Martinez Quarta, Igor, Biraghi; Amrabat, Mandragora; Ikoné, Barak, Gonzalez; Cabral. Allenatore: Italiano Panchina: Cerofolini, Vannucchi, Terzic, Ranieri, Venuti, Bonaventura, Castrovilli, Duncan, Bianco, Brekalo, Jovic, Sottil, Kouamé. Marcatori: 20' Cabral (Fio), 74' Nico Gonzalez (Fio) Sostituzioni: 46' Castagnetti out, Buonaiuto in (Cre); 46' Tsadjout out, Dessers in (Cre); 63' Bianchetti out, Sernicola in (Cre); Ciofani out, Afena Gyan in (Cre); 70' Barak out, Bonaventura in (Fio); 76' Benassi out, Lochoshvili in (Cre); 82' Cabral out, Jovic in (Fio); 86' Ikoné out, Brekalo in (Fio); 86' Mandragora out, Castrovilli in (Fio) Cartellini gialli: 38' Martinez Quarta (Fio) Cartellini rossi: 73' Aiwu (Cre) Leggi anche: Juve-Inter, Lukaku contro gli insulti razzisti